iTablet? Sono anni che Apple ci prova


Si torna a parlare di Tablet, ma questa volta niente succose indiscrezioni; piuttosto, un interessante sguardo al dietro le quinte prodotto delle solite fonti anonime e molto ben informate. E’ da almeno il 2003 che a Cupertino si fanno prove generali di Tablet, e in uno di questi prototipi batteva un cuore PowerPC.

Stando a quanto riferito da alcuni ex impiegati Apple al New York Times, Cupertino tenta di sfornare un iTablet da almeno sei anni, ed uno dei primi tentativi era sostanzialmente inutile ed avido di energia. L’ex ingegnere Apple Joshua A. Strickland afferma:


Non lo si poteva costruire. La durata della batteria non era sufficiente, le prestazioni grafiche non permettevano di fare nulla e la componentistica da sola costava più di 00.

E dopotutto, senza funzionalità davvero innovative suffragate da un hardware adeguato, un aggeggio del genere aveva oggettivamente ben poca utilità per l’utente. Per dirla con le parole di Steve Jobs, un tablet come quello non serviva a niente se non a navigare sul Web dal bagno di casa. Come dire, colpito e affondato.

Tuttavia ora lo scenario è profondamente mutato. Tempi, tecnologia e pubblico appaiono decisamente più maturi, e poi c’è l’enorme successo di App Store e le sue 85.000 applicazioni, senza contare gli iPhone e gli iPod touch venduti, che hanno spianato la strada. Si potrebbe quasi dire che sia tutto pronto, e che forse manca soltanto un dettaglio: la killer application, cioè la lacuna nella nostra vita digitale di cui non siamo coscienti, e che solo un iPhone ipertrofico potrebbe colmare. Non ci meraviglierebbe se Cupertino ci riuscisse, ma questa volta avranno bisogno di una visione solida e di parecchia fantasia, molta più di quella necessaria alla creazione d’un iPhone.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti