Apple abbassa il prezzo del Mac mini M1: ma costa sempre più dell'M2

Ci credereste? In queste ore, Apple ha abbassato il prezzo di listino del Mac mini M1; peccato che, nonostante tutto, il nuovo Mac mini M2 risulti comunque più economico. Misteri della mela.

Di listino, il vecchio Mac mini M1 veniva 819€ per il taglio con 8GB di memoria unificata e 256GB di archiviazione. Il Mac mini M2 lanciato in questi giorni, invece, fa il miracolo: mentre tutto il resto del listino Apple vede rialzi (inclusi HomePod mini e MacBook Pro), questo è l’unico computer Apple a calare drasticamente di prezzo. E non parliamo di poca roba, perché la differenza tra M1 e M2 base è di ben 90€.

A questo punto, Apple si trova davanti a un bivio. Deve dar fondo alle scorte di magazzino, e dunque ci aspettavamo un taglio sui prezzi dell’M1 che è arrivato, sì, ma non nella misura sperata. Su Amazon il Mac mini M1 passa dai precedenti 819€ agli attuali 749€; peccato che con 20€ in meno si prenda il Mac mini M2 (CPU 8-core e GPU 10-core) con  8GB RAM e 256GB SSD.

Dunque ci domandiamo: chi comprerà un mini più vecchio e meno performante, pagandolo 20€ in più rispetto all’ultimo modello? Va’ a sapere. Evidentemente, a Cupertino non vogliono scendere al di sotto di un certo margine di guadagno. E chissà, magari l’iniziale scarsità di macchine potrebbe spingere qualcuno -dalla disperazione- a puntare sull’M1 pur di avere un computer. Ecco perché a nostro giudizio, se siete interessati al prodotto, conviene prenotarlo ora prima che le scorte si esauriscano.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti