iPhone X2, produrlo costerà ad Apple il 10% in meno

iphone_x2.jpg

Le prossime generazioni di iPhone dovrebbero costare meno, rispetto a quelle attuali. Stando alle stime degli addetti ai lavori, infatti, Apple avrebbe già ammortizzato una parte importante de costi di ricerca e sviluppo di iPhone X.

Il prezzo di iPhone X2 potrebbe scendere sotto i 1.000€ anche qui da noi. Le indiscrezioni che circolano in catena di montaggio infatti affermano che il prossimo smartphone Apple da 5,8" sarà molto più semplice ed economico da produrre, il che si tradurrà probabilmente in un risparmio per l'utente finale.

Merito degli avanzamenti tecnologici, dell'ottimizzazione degli impianti produttivi e degli investimenti fatti; ed è giusto così: all'inizio, ogni nuova tecnologia ha costi proibitivi, che si abbassano nel corso del tempo e con l'aumentare della concorrenza.

Sfornare un iPhone X nel 2018 costerà ad Apple circa il 10% in meno rispetto all'anno scorso, cioè un bel 40$ in meno sui 400$ che Cupertino oggi sgancia per crearne uno. E intendiamoci: qui parliamo del Bill of Materials, cioè del costo dei componenti e dei materiali grezzi all'ingrosso, ai prezzi che -si stima- Apple corrisponda ai suoi partner.

Ma le stime potrebbero sbagliare poiché gli accordi di approvvigionamento della componentistica sono segreti; inoltre non tengono conto dei costi di Ricerca e Sviluppo, marketing, sviluppo software, dazi doganali, tasse locali e fluttuazioni valutarie.

Dunque, prendete queste cifre coi guanti, e come indicazione di massima. In altre parole, non vi aspettate necessariamente un 10% in meno sul prezzo di iPhone X2 a settembre. Ma un taglio è molto probabile: il nuovo modello di punta diventerà infatti iPhone X Plus, e ciò consentirà ad Apple di spalmare meglio il suo ricarico sul prodotto. iPhone X2 da 5.8" scenderà probabilmente sotto gli 800$ mentre sopra 1.000 si posizionerà la variante Plus.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 117 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO