Universal Control è realtà su iPadOS 15 e macOS Monterey: ecco come funziona

È la feature più attesa degli ultimi update di iPadOS e macOS e forse è la più semplice da utilizzare: come funziona Universal Control.

Annunciata a giugno del 2021 in occasione della tradizionale WWDC e disponibile ufficialmente a gennaio 2022. Uno sviluppo complesso e – a quanto pare – con diversi ostacoli lungo il percorso. Altrimenti non si spiegherebbe questo ritardo per il lancio di Universal Control su iPadOS e macOS.

La funzione, in realtà, è al momento una “esclusiva” degli sviluppatori visto che è tra le novità delle Beta 1 di iPadOS 15.4 e macOS Monterey 12.3. Ma poco importa, tra diverse settimane consegnerà nelle mani di tutti il potere del “controllo universale”.

Universal Control

Come funziona Universal Control

Universal Control è una feature studiata da Apple per consentire agli utenti di utilizzare più iPad e Mac con un solo mouse, una sola tastiera e un solo trackpad. Il tutto senza tentennamenti o rallentamenti, grazie alla sincronizzazione via iCloud.

L’azienda di Cupertino come al solito ha puntato (anche) sulla semplicità d’uso. Per il controllo universale non è previsto alcun tipo di setup, la feature è infatti abilitata di default in iPadOS 15.4 e macOS 12.3.

Per disabilitarla (o abilitarla) su iPad basta utilizzare il toggle dell’opzione “Cursore e Tastiera” in Impostazioni > AirPlay e Handoff. Per quanto riguarda il Mac invece il percorso è Preferenze di Sistema > Display > Controllo Universale.

All’opera

Dal punto di vista pratico, è tutto davvero intuitivo e non c’è bisogno di smanettare (come direbbe qualcuno). L’esempio mostrato da Craig Federighi durante la WWDC del 2021 è perfetto.

Prendete il vostro MacBook Pro e posizionate alla sua destra (o alla sua sinistra) un iPad. Per sfruttare Universal Control basta letteralmente trascinare il cursore dal laptop verso il tablet, così facendo apparirà su iPad una barra laterale con un sorta di rigonfiamento. Ciò significa che il cursore sta “spingendo” per superare i confini e approdare altrove. E per aggiungere un terzo dispositivo (un iMac?) il procedimento è, ovviamente, lo stesso.

Universal Control

Altra leggera spinta verso il device da abbinare e il gioco è fatto. A tutto il resto ci pensano macOS 12.3 e iPadOS 15.4. Non c’è bisogno di fare altro.

Di seguito la demo con Craig Federighi:

Ti potrebbe interessare
I migliori monitor per Mac
Mac

I migliori monitor per Mac

Per poter ampliare il proprio spazio di lavoro c’è bisogno di un monitor, ecco quindi una lista dei migliori monitor per Mac online.