macOS Monterey 12.3 blocca i Mac con scheda logica sostituita

Se il tuo Mac è stato sottoposto a una sostituzione della scheda logica, NON aggiornare a macOS 12.3. Il computer andrà in blocco.

Se il tuo Mac è stato sottoposto a una sostituzione della scheda logica, aspetta a scaricare gli update e NON aggiornare aggiornare macOS 12.3. Altrimenti, il tuo computer andrà in blocco.

Non solo gioie ma anche dolori. L’ultima versione di macOS lanciata nei giorni scorsi introduce tante novità, tra cui la funzione “Controllo universale” che consente di utilizzare un unico mouse e un’unica tastiera per controllare iPad e Mac, un miglior supporto all’Audio Spaziale, nuovi Emoji e tante altre cosette.

Il Problema di macOS 12.3

Purtroppo però ha anche un grosso bug che produce errori, loop di riavii e il temuto brick del computer, cioè il blocco irreversibile. Se ne parla in un thread del forum degli sviluppatori Apple, in cui si legge:

C’è un bug nel firmware di Mac OS 12.3 che rende impossibile aggiornare su qualunque dei miei MacBook Pro 14″ o 16″ del 2021 con scheda logica sostituita. Il ciclo è questo: provi ad aggiornare, ma ti darà errore. Effettui un riavvio e sei ancora su 12.2.1, ma con una finestra di dialogo che segnala un iBoot Panic. Aggiorni di nuovo, ma il firmware di iBoot si corromperà. Il logo Apple lampeggerà 5 o 6 volte, e alla fine un  punto esclamativo ti informerà che devi ripristinare la macchina.”

Stessa storia per un altro utente su Reddit:

“Quando cerco di aggiornare a macOS 12.3 sul mio MacBook Pro M1 14″ del 2021, l’intero processo di download e aggiornamento termina […] e poi riparte ma è ancora a 12.2.1.”

I problemi finora rilevati sono due:

  • Mac inutilizzabile o completamente bloccato
  • Il Mac completa l’update, si riavvia ma poi dà errore “iBoot Panic”

Cosa Fare?

In attesa che Apple chiarisca l’origine del bug e rilasci una versione aggiornata di macOS 12.3, la cosa più semplice è evitare di scaricare l’aggiornamento. Soprattutto se hai un Mac M1.

Se oramai il danno è fatto, puoi mettere il Mac in DFU e ripristinarlo con Apple Configurator 2, ma è una procedura complicata che richiede l’uso di un compute secondario. In questo caso, una visita in Apple Store potrebbe rivelarsi una mossa saggia.

Ti potrebbe interessare