Apple sospende la vendita di prodotti in Russia: il comunicato con tutti i provvedimenti

Guerra in Ucraina: Apple annuncia importanti provvedimenti, tra cui la sospensione della vendita dei suoi prodotti in Russia.

La speranza di tutti è che la situazione in Ucraina migliori quanto prima. Da giorni ormai, da quando è ufficialmente iniziata l’invasione dell’esercito russo su ordine di Vladimir Putin, si alternano notizie di attacchi, bombardamenti, sanzioni dalla parte dell’Unione Europea, prese di posizione di associazioni sportive, di aziende tech e non solo, di incontri in Bielorussia per trovare un accordo tra Ucraina e Russia. Poche ore fa, anche Apple si è mossa.

Dopo il tweet di Tim Cook, CEO dell’azienda di Cupertino, con il quale è stata manifestata vicinanza al popolo ucraino (con l’annuncio di aiuti umanitari), è arrivata la decisione di sospendere in Russia la vendita di tutti prodotti a marchio Apple. Oggi, se si prova ad effettuare un acquisto dallo store russo si ottiene in risposta un avviso che informa il cliente che “la spedizione non è attualmente disponibile”. (NB: la versione russa di Apple Store Online è ancora raggiungibile, ma non è possibile portare a termine acquisti).

iPhone 13 Pro Apple Store Russia

Tale decisione fa seguito all’appello degli scorso giorni del Vice Ministro dell’Ucraina Mykhalio Fedorov, che ha chiesto ad Apple di interrompere la vendita dei suoi device e di bloccare l’accesso ad App Store in Russia. Il colosso californiano ha inoltre disabilitato in Ucraina le informazioni in diretta sul traffico e sugli incidenti in Mappe, come misura di sicurezza per i locali.

I provvedimenti però non si fermano qui. Come spiegato nel comunicato, il servizio Apple Pay è stato limitato e le applicazioni RT News e Sputnik News, vicine al governo di Putin, non sono più scaricabili al di fuori della Russia.

 Siamo profondamente preoccupati per l’invasione russa dell’Ucraina e siamo vicini a tutte le persone che stanno soffrendo a causa di questa violenza. Stiamo dando pieno appoggio agli sforzi umanitari, fornendo aiuto per la crisi dei rifugiati ora in corso e facendo tutto il possibile per i nostri team nella regione.

Abbiamo preso alcuni provvedimenti in risposta all’invasione. Abbiamo sospeso tutte le vendite di prodotti in Russia. La scorsa settimana abbiamo interrotto tutti export nel nostro canale di vendita nel paese. Apple Pay ed altri servizi sono stati limitati. RT News e Sputnik non più disponibili per il download da App Store al di fuori della Russia. E abbiamo disabilitato in Ucraina le informazioni live su traffico e incidenti in Mappe, come misura di sicurezza e precauzione per i cittadini ucraini. Continueremo a valutare la situazione e siamo in costante comunicazione con gli organi competenti circa le azioni che stiamo intraprendendo. Ci uniamo a tutti coloro che nel mondo chiedono la pace.

La lettera di Tim Cook ai dipendenti Apple

Tim Cook

Voglio prendermi un momento per parlare della crisi in Ucraina.

So di parlare a nome di tutti coloro che lavorano in Apple esprimendo la nostra preoccupazione per tutti coloro che sono stati colpiti da questi eventi. Ad ogni nuova immagine di famiglie che fuggono dalle loro case e di cittadini coraggiosi che combattono per la propria patria, ci rendiamo conto di quanto sia importante per le persone di tutto il mondo unirsi per portare avanti la causa della pace.

Apple sta donando aiuti umanitari e fornendo sostegno per la crisi dei rifugiati ora in corso. Stiamo inoltre lavorando con i nostri partner per capire cosa possiamo fare di più. So che anche voi volete trovare modi per dare il vostro aiuto e vogliamo contribuire ad amplificare l’impatto delle vostre donazioni. A partire da oggi, Apple raddoppierà le vostre donazioni con un tasso di 2:1 in favore delle organizzazioni idonee e le renderemo retroattivo per le donazioni a tali organizzazioni dal 25 febbraio.

Stiamo lavorando per supportare i nostri team in Ucraina e in tutta la regione. In Ucraina, siamo in contatto con tutti i dipendenti, assistendo loro e le loro famiglie in ogni modo possibile. Per i membri del nostro team ucraino al di fuori del paese che potrebbero aver bisogno di supporto, contattate crisismanagement@apple.com.

Come azienda, stiamo intraprendendo anche altre azioni. Abbiamo sospeso tutte le vendite di prodotti in Russia. La scorsa settimana abbiamo interrotto tutti gli export nel nostro canale di vendita nel paese. Apple Pay ed altri servizi sono stati limitati. RT News e Sputnik non più disponibili per il download da App Store al di fuori della Russia. E abbiamo disabilitato in Ucraina le informazioni live su traffico e incidenti in Mappe, come misura di sicurezza e precauzione per i cittadini ucraini.

Questo momento richiede unità, richiede coraggio e ci ricorda che non dobbiamo mai perdere di vista l’umanità che tutti condividiamo. In questi tempi difficili, mi da conforto sapere che siamo uniti in questo impegno, anche con i nostri utenti, e che siamo una forza per il bene nel mondo.

Ti potrebbe interessare