Qualche indiscrezione sull’iTablet che verrà

Si respira aria da Tablet, e da parecchio. Nuove indiscrezioni a riguardo arrivano con cadenza settimanale, e ora che Steve Jobs è tornato, pare che i rumors stiano per tradursi finalmente in realtà. In questa incertezza carica di elettricità, il Washigton Post si getta nel campo del vaticinio e predice le sette caratteristiche che possiederà


Si respira aria da Tablet, e da parecchio. Nuove indiscrezioni a riguardo arrivano con cadenza settimanale, e ora che Steve Jobs è tornato, pare che i rumors stiano per tradursi finalmente in realtà. In questa incertezza carica di elettricità, il Washigton Post si getta nel campo del vaticinio e predice le sette caratteristiche che possiederà il misterioso iTablet, non senza qualche lungimirante arguzia.

Secondo Rob Pegoraro, autore dell’articolo sul Post, ecco cosa è lecito aspettarsi:

  • Avrà un prezzo scandalosamente alto, soprattutto se paragonato all’hardware esistente
  • Avrà almeno una caratteristiche che nessuno si era mai sognato di chiedere
  • Non possiederà almeno una caratteristica che la gente considera normalmente essenziale
  • Ci sarà almeno un dirigente di una società competitor che dimostrerà scetticismo durante l’hype giornalistico che seguirà, e che in seguito si pentirà delle parole dette
  • La gente si metterà in coda davanti ai negozi Apple per acquistarlo
  • Gli acquirenti saranno così contenti del loro acquisto da passare docilmente sopra alle caratteristiche mancanti o ai problemi di performance
  • La seconda versione del dispositivo funzionerà molto meglio della prima

Ovviamente, sempre che questo Tablet esista e stia per approdare sul mercato. Ma a questo punto è evidente che i prototipi esistano: al massimo, bisogna solo sperare che uno di questi soddisfi Jobs.

Ti potrebbe interessare