Nuovi MacBook Air, SSD più piccola e batteria con maggiore capacità

Come da tradizione, quelli di iFixit si sono divertiti a smontare il nuovo MacBook Air presentato lunedì al WWDC 2013. Al suo interno, però, non sono state scovate tecnologie aliene, ma una SSD meno voluminosa e una batteria con maggiore capacità.

macbookair-mid2013-smontaggio

Il disassemblaggio del nuovo MacBook Air mid 2013 ad opera di iFixit non ha rivelato epocali novità dal punto di vista dell'hardware. Qualcosa di interessante, tuttavia, è stato segnalato comunque.

Per esempio, il modulo SSD basato su PCIe prodotto da Samsung è molto più piccolo di quello SATA prodotto da Toshiba e presente nei modelli precedenti, il che sfortunatamente significa anche che non è c'è compatibilità fisica tra i due e che quindi non possono essere sostituiti tra loro. La nuova connessione, tuttavia, garantisce velocità davvero eccezionali, misurate nell'ordine degli 800 MB/secondo in lettura e scrittura continua.

Una delle feature più interessanti -e più strombazzate dal marketing con la mela- è però la durata della batteria che, nel modello da 13", arriva a 12 ore di uso ininterrotto. Il merito è per lo più delle ottimizzazioni sul software e dei nuovi processori Haswell più rispettosi in termini di consumi; ma una grossa mano gliela dà anche la maggiore capienza della batteria, passata dai precedenti 6700 mAh a 7.3 V agli attuali 7150 mAh a 7.6 V.

Altre modifiche minori riguardano il redesign della scheda Airport, intervento necessario per la compatibilità col protocollo 802.11ac, e il dissipatore di dimensioni più generose posto su CPU e GPU, anche se per quest'ultima non è stato applicato alcuna pasta termina; evidentemente, non scalda poi più di tanto.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: