La nascita dei nuovi MacBook raccontata da Jonathan Ive

La linea di portatili, completamente rinnovata ieri, introduce una certa quantità di novità, non solo da un punto di vista tecnico (con l’introduzione, tra le altre cose, del nuovo chipset grafico e della connessione DisplayPort), ma anche per quanto riguarda il design (con l’adozione di un nuovo processo produttivo e di assemblaggio).Jonhatan Ive, il designer


La linea di portatili, completamente rinnovata ieri, introduce una certa quantità di novità, non solo da un punto di vista tecnico (con l’introduzione, tra le altre cose, del nuovo chipset grafico e della connessione DisplayPort), ma anche per quanto riguarda il design (con l’adozione di un nuovo processo produttivo e di assemblaggio).

Jonhatan Ive, il designer dietro ai nuovi portatili (e dietro tutti i prodotti Apple degli ultimi anni, compresi gli iPod), che ieri abbiamo visto anche sul palco durante il keynote di presentazione dei nuovi prodotti, spiega in un interessante video la nascita dei nuovi portatili, dal punto di vista del design e non solo, mostrando anche il nuovo processo produttivo (finora noto come brick).

Vengono anche presentate le altre caratteristiche salienti dei nuovi MacBook, dalla tastiera ai display con retroilluminazione LED, oltre al nuovo chipset prodotto da NVIDIA e al nuovo trackpad multitouch.

E’ possibile visionarlo dalla pagina dei nuovi MacBook.

Ti potrebbe interessare
Anche il nuovo iPod nano si alza e cammina
iPod

Anche il nuovo iPod nano si alza e cammina

Ricordate quei curiosi iPad ed iPhone che camminano ?Ebbene Kazu Terasaki è tornato all’opera realizzando questa volta un iPod nano che si alza, balla muovendo gli occhi e poi torna a sdraiarsi come fanno i fratelli maggiori.Siccome il nuovo iPod nano ha un sistema operativo proprietario su cui non è possibile installare applicazioni di terze

Steve e Bill a confronto
iPhone

Steve e Bill a confronto

Steve Jobs e Bill Gates saranno sul palco, insieme, per un lungo faccia a faccia su storia e futuro della rivoluzione digitale. A moderare l’inedito confronto, che si terrà il prossimo mercoledì 30 maggio a Carlsbad in California, sarà Walt Mossberg autorevole penna del Wall Street Journal.Il contesto è quello della quinta edizione del D:

Steve Jobs avrebbe voluto essere Ceo di Sony?
iPhone

Steve Jobs avrebbe voluto essere Ceo di Sony?

“A Steve Jobs sarebbe piaciuto essere Ceo di Sony”. Così la pensa Nobuyuki Idei, ex Ceo di Sony che in una “intervista confessione” sul crollo di Sony ha parlato in questi termini del suo avversario. Con la concorrenza di Xbox 360 e iPod, infatti, la casa giapponese ha sicuramente perso il trono dell’intrattenimento domestico.Perché iPod