Rai.tv finalmente attenta al resto del mondo

Della scarsa attenzione del servizio pubblico televisivo italiano alla compatibilità della propria piattafroma web ne avevamo parlato più volte. Mentre i concorrenti stranieri non solo offrono contenuti in alta definizione, ma chiedono pure un feedback agli utenti Mac, la RAI sembrava disinteressarsi completamente alla cosa, fatte salve alcune iniziative da attibuire alla buona volontà di


Della scarsa attenzione del servizio pubblico televisivo italiano alla compatibilità della propria piattafroma web ne avevamo parlato più volte. Mentre i concorrenti stranieri non solo offrono contenuti in alta definizione, ma chiedono pure un feedback agli utenti Mac, la RAI sembrava disinteressarsi completamente alla cosa, fatte salve alcune iniziative da attibuire alla buona volontà di pochi.

Ora pare che le cose stiano cambiando. Come segnala Tevac, RAI.tv annuncia di aver introdotto alcune variazione tecniche al portale in modo da garantirne una maggiore compatibilità, tramite un progressivo abbandono della tecnologia ActiveX.

Ma prima di applaudire, è necessario puntualizzare alcune cose. In primo luogo questo tipo di operazione non è un favore che la RAI fa agli utenti che non usano Windows, ma il primo passo di un adeguamento tecnologico che la RAI è obbligata a fare per rispettare la Legge Stanca (del 2004!!!), che impone chiare regole di compatibilità e accessibilità per i siti web delle aziende pubbliche. Il portale RAI.tv è il primo passo, ora ci attendiamo novità anche per RAI.it e soprattutto Raiclicktv.it.

E, infine, a proposito di accessiblità, bisogna sottolineare come ci sia ancora tantissimo lavoro da fare proprio in questo senso, tenendo sempre presente il rispetto dovuto alla legge nazionale sull’accessibilità.

Ti potrebbe interessare
Snow Leopard: pubblicati video e screenshot delle novità (Aggiornato)
iPhone

Snow Leopard: pubblicati video e screenshot delle novità (Aggiornato)

Quando si parla di Snow Leopard si dice sempre che i cambiamenti più grossi saranno “sotto il cofano” e quindi invisibili all’utente finale se non in termini prestazionali. Quanto detto corrisponde certamente a verità ma gli sviluppatori Apple stanno lavorando anche per migliorare la già ottima esperienza di utilizzo di Mac OS X e lo

Apple: il 40% del mercato smartphone nel 2013
iPod touch

Apple: il 40% del mercato smartphone nel 2013

“Apple potrebbe occupare una porzione estremamente larga del mercato mondiale di smartphone se l’attuale trend dovesse continuare” ha calcolato la Generator Research. L’istituto sostiene che per il 2013, Apple potrebbe detenere almeno il 40% del mercato, uno scenario che costringerebbe gli altri produttori di telefoni ad un massiccio ridimensionamento. Sebbene sin da ora uno dei

Mossberg: Apple ha fatto il patto col diavolo
iPhone

Mossberg: Apple ha fatto il patto col diavolo

Una delle più grandi cose dei nostri tempi, secondo il columnist del Wall Street Journal Walt Mossberg, è il consumer empowerment e cioè la possibilità per l’utente digitale di scegliere la combinazione hardware e software che preferisce in assoluta libertà e secondo le proprie esigenze, inclinazioni, possibilità. Questo importante assunto, dice il giornalista, viene meno

AT&T: un iPhone a persona e  3G a 20 Mbit
iPhone

AT&T: un iPhone a persona e 3G a 20 Mbit

Se in Italia Vodafone e Tim si preparano all’arrivo dell’iPhone 3G , in USA AT&T non è da meno, con articolati piani di sviluppo della rete e una curiosa limitazione sulle vendite.Fino a nuovo ordine, infatti, nei negozi AT&T si può comprare un solo iPhone a persona in luogo dei tre prima concessi e, ovviamente,

Parte la Newsletter di Melablog!
iPhone

Parte la Newsletter di Melablog!

Lietissimo annuncio, con tanto di fiocco azzurro, per la vostra mailbox: da ieri sono finalmente partite le newsletter quotidiane di Melablog! Basta iscriversi tramite questa pagina, per ottenere ogni giorno un consuntivo dei post delle ultime 24 ore e la classifica sempre aggiornata dei post più letti e commentati. Insomma, è come avere una cassetta

RSS nella barra dei menu
Software Apple

RSS nella barra dei menu

RSS Menu è una piccola applicazione gratuita che permette di visualizzare feed RSS direttamente dalla barra dei menu. In più, permette di ascoltare podcast.Essendo posta nella barra dei menu, l’applicazione è sempre accessibile, cioè non è necessario abbandonare l’applicazione che si sta usando al momento per potersi fermare a leggere un feed. RSS menu supporta