Consumatori danesi e problemi con iBook G4

Io lo uso quotidianamente e, come me, tantissimi altri Mac User si sono letteralmente innamorati di lui. Sto parlando del “vecchio” iBook, un ottimo strumento di lavoro e intrattenimento lanciato ormai più di un anno fa, che ha permesso ad Apple di conquistare nuovi aficionados tra le proprie file, date le ottime prestazioni, le dimensioni


Io lo uso quotidianamente e, come me, tantissimi altri Mac User si sono letteralmente innamorati di lui. Sto parlando del “vecchio” iBook, un ottimo strumento di lavoro e intrattenimento lanciato ormai più di un anno fa, che ha permesso ad Apple di conquistare nuovi aficionados tra le proprie file, date le ottime prestazioni, le dimensioni decisamente ridotte e l’affidabilità. La maggior parte degli utilizzatori di questo gioiellino, di mia conoscenza, non lamenta particolari problemi. E invece, quest’oggi, su Punto Informatico appare un articolo che indebolisce tutto ciò che credevo: un’ingente porzione di utilizzatori danesi di iBook G4 lamenta un difetto che va a ridurre in modo drastico la “longevità” del notebook e, in generale, colpisce anche altri prodotti della gamma equipaggiati con il medesimo processore.

Il problema in questione sembrerebbe causato da un difetto nella saldatura della GPU, e prevede la visualizzazione di uno schermo nero congiuntamente ad un accentuato rumore della ventola, il tutto in fase di boot. Assieme alle testimonianze dei consumatori danesi, il Consumer Complaints Board porta a dimostrazione un’analisi tecnica effettuata da un laboratorio di sviluppo elettronico indipendente, il quale ha analizzato un iMac sospetto: “saldatura della GPU completamente rotta, causata probabilmente dagli stress di accensione e spegnimento”, quanto riportato dai tecnici.
Ciò che l’associazione danese per la tutela dei consumatori richiede ad Apple, è la possibilità, per i malcapitati acquirenti di tali prodotti, di poter godere dei diritti di garanzia del prodotto, anche per i casi che ricadono al di fuori del tempo utile.

A quanto pare, il caso danese non sembra essere isolato, tanto che Apple International ha preso in considerazione tale casistica e si sta attivando in merito; per questo motivo vi invitiamo a segnalarci se anche voi avete riscontrato questo o altri problemi nei “vecchi” Mac equipaggiati con processori G4 in vostro possesso.

Ti potrebbe interessare