iPhone 12, la produzione di massa inizia a luglio

Tutto procede secondo i piani, per quanto concerne iPhone 12. La produzione di massa inizierà a luglio, il che ci dà un'idea molto precisa delle tempistiche di lancio.

La produzione della prossima generazione di telefoni Apple -quelli che abbiamo ribattezzato iPhone 12 in attesa dell'ufficialità- inizierà molto presto. Lo riportano le fonti in catena di montaggio menzionate da DigiTimes, ma qualcosa non torna.

A dire del quotidiano asiatico, i test di validazione ingegneristica (EVT) saranno completati entro la fine del mese in corso, mentre la produzione sarà avviata a luglio; dunque, in linea con le tempistiche degli anni passati.

Se ricordate, tuttavia, nelle scorse settimane aveva fatto capolino l'ipotesi di un lancio scaglionato dei nuovi dispositivi a causa dei ritardi accumulati col Coronavirus. Ming Chi-Kuo, uno degli analisti più affidabili del settore, parlava addirittura di un lancio ad ottobre, almeno per i modelli di punta.

Dunque, data la situazione, una presentazione a settembre con disponibilità immediata appare francamente improbabile; tanto più che, in media, DigiTimes ha uno storico di vaticini azzeccati parecchio inferiore rispetto a Kuo (ne prende una due). Ma forse, la verità sta nel mezzo.

Dovessimo azzardare, diremmo che la presentazione ufficiale avverrà dopo l'estate come al solito, ma prima di poter mettere fisicamente le mani su un iPhone 12 Pro o Pro Max potrebbero passare anche due o tre mesi. Ciò dipende direttamente dai diversi gradi di complessità dei nuovi modelli: laddove gli iPhone 12 da 5.4" e 6.1 risultano un po' più facili da produrre, le difficoltà più grosse si registrano per gli iPhone 12 Pro da 6.1" e 6.7". Un po' per la presenza del chip 5G, e un po' per lo scanner LiDAR come iPad Pro. Voi che dite?

  • shares
  • Mail