Comunicazioni satellitari su iPhone: il progetto segreto di Apple

Un team di ingegneri a Cupertino lavora ad una tecnologia supersegreta che consentirebbe ad iPhone di comunicare direttamente coi satelliti geostazionari. Ecco di cosa si tratta.

Non solo telecomunicazioni cellulari: nel futuro di iPhone potrebbero esserci addirittura i satelliti geostazionari. A dire di Bloomberg, infatti, Apple sta investigando sulla possibilità di inviare dati agli iPhone direttamente dallo spazio.

Il produttore di iPhone ha circa una dozzina di ingegneri con background aerospaziale, design satellitare e antenne che lavora ad un progetto speciale: l'obiettivo è di sviluppare risultati entro cinque anni [...]. Il lavoro sul progetto è ancora agli inizi e potrebbe essere abbandonato [...], tanto più che non è stata ancora neppure decisa una direzione precisa all'uso dei satelliti.

L'idea è di consentire ad iPhone di ricevere dati direttamente dai satelliti, così da ridurre la dipendenza dai gestori mobili tradizionali, e creare dele reti di iPhone indipendenti. Le medesime tecnologie potrebbero inoltre essere utilizzate anche per migliorare la localizzazione dei dispositivi e creare nuove feature nelle mappe.

Purtroppo non è dato sapere di più, ma sembra che Tim Cook abbia molto a cuore la cosa, tanto da aver definito il progetto una priorità per Apple. Ecco perché sono tuttora in corso nuove assunzioni di ingegneri software e hardware, oltreché di dirigenti dal mondo aerospaziale e nel campo dei dati wireless. Il team è coordinato da John Fenwick e Michael Trela, due ex-dirigenti Google che a Mountain View si occupavano della sezione Satellite and Spacecraft, e che sono approdati a Cupertino nel 2017.

A questo punto, c'è solo un'altra domanda che ci rimbalza nella testa. Ammesso che il progetto sfoci in qualcosa di concreto, Apple che intenzioni ha: creare una rete satellitare propria oppure appoggiarsi ai sistemi satellitari esistenti? In ogni caso, per saperlo dovremo attendere molti anni.

  • shares
  • Mail