MacBook Air 2018: utenti scontenti della fotocamera FaceTime

Sin dal giorno del suo debutto, il MacBook Air ha attirato critiche positive, tranne che per un unico aspetto: la fotocamera frontale, ritenuta non all'altezza.

In teoria, il nuovo MacBook Air lanciato l'anno scorso possiede una fotocamera FaceTime HD a 720p che dovrebbe consentire di effettuare video conferenze con una qualità adeguata; in realtà, tutti gli osservatori sembrano concordare su un punto: la fotocamera del nuovo Air è sensibilmente peggiore di quella dei MacBook e MacBook Pro, che a loro volta è sensibilmente peggiore di quelle disponibili su iPhone e iPad.

Guardate le immagini che trovate rispettivamente sopra e sotto questo capoverso, create da Boris Nikolai Konrad; mettono a confronto il medesimo soggetto, ma la differenza tra i due scatti è abissale. Nello scatto di destra mancano contrasto e definizione, e i colori sono più slavati e sfocati. Com'è possibile che una macchina del 2013 produca risulta tanto migliori di una del 2018?

Il problema è a monte e di ampia natura. Sono anni che, nei suoi portatili, Apple infila fotocamere di pessima qualità; componentistica da 720p che non ha nulla a che vedere coi 7 robusti Megapixel di iPhone 8, 8 Plus, X, XR, XS e XS Max. Già se si salisse a 1080p, la differenza sarebbe molto meno netta, soprattutto sui display Retina dei Mac di ultima generazione.

Come Risolvere?

Purtroppo non c'è nulla che possiate fare, se siete insoddisfatti della resa della fotocamera del vostro MacBook Air; sono le specifiche scelte da Apple, e con quelle dobbiamo convivere. Chissà, magari un aggiornamento software in futuro lenirà un po' i malumori, ma per ora questo passa il convento.

Probabilmente non c'è fisicamente spazio per una fotocamera decente, e non avrebbe alcun senso ispessire l'intero schermo solo per aumentare un po' i pixel in FaceTime. A pensarci bene, è la stessa ragione per cui abbiamo dovuto dire addio al logo retroilluminato (lacrimuccia di nostalgia) dei vecchi Mac.

Vale la Pena di Comprare un MacBook Air?

In generale, non possiamo che parlare bene del nuovo MacBook Air. È potente e leggero, supporta fino a 16GB di RAM, ha display Retina, chip di sicurezza T2, Touch ID, Force Touch trackpad, Thunderbolt 3 e tastiera con meccanismo a farfalla di terza generazione (che dovrebbe limitare i fastidi delle precedenti generazioni).

Il suo tallone d'Achille è questa benedetta fotocamera, che alla fin fine -in media- viene utilizzata molto di rado. Dunque, a meno che non abbiate bisogno in modo specifico di maggiore qualità su questo fronte, si tratta di un peccatuccio veniale su cui possiamo soprassedere.

  • shares
  • Mail