Siri cafona: interrompe il segretario della Difesa UK in Parlamento

In qualunque democrazia, càpita spesso che un discorso in Parlamento venga brutalmente interrotto; è la prima volta nella storia, però, che lo scompiglio fosse provocato da Siri.

Durante un discorso alla Camera dei Comuni, il Segretario di Stato per la difesa del Regno Unito Gavin Williamson è stato improvvisamente interrotto da Siri, ripetendo le sue parole.

FaceTime e Bluetooth per barare agli esami: arrestato tutor

L’incidente è avvenuto nelle scorse ore, durante un pronunciamento sulla Siria. Williamson stava
parlando delle “forze democratiche siriane, supportate dalla forze aeree di coalizione” quando l’assistente virtuale -registrando un “Hey Siri” mai pronunciato- si è attivato per reperire informazioni su Google. “Ho trovato qualcosa sul Web riguardo ‘forze democratiche siriane supportate da premonizione.'”

Nell’aula è scoppiata una risata, e con un battuta, il segretario della Difesa si è scusato:

“Vogliate perdonarmi per l’accaduto. È molto raro essere infastiditi dal proprio telefono cellulare. Ma in questa occasione, direi senza ombra di dubbio che è una nuova convenzione parlamentare. Se posso continuare, Signora Presidentessa, senza il supporto non richiesto di Siri…”

“Hey Siri” è il meccanismo con cui si può attivare l’assistente virtuale di iPhone e Apple Watch senza doverli fisicamente toccare; su Apple Watch, tuttavia, presto sarà possibile ottenere lo stesso risultato anche senza aprire bocca, grazie alla nuova feature di watchOS 5.0 chiamata “Solleva per Parlare.”

Logo Apple: solo 1 persona su 5 riesce a disegnarlo a memoria
Ti potrebbe interessare