Apple acquisisce Vrvana, specializzata in Realtà Aumentata

Nuova acquisizione per Cupertino. Vrvana, una startup speciaalizzata in Realtà Aumentata, ora fa parte della Galassia Apple.

Nuova acquisizione per Cupertino. Vrvana, una startup speciaalizzata in Realtà Aumentata, ora fa parte della Galassia Apple.

Realtà Aumentata, Apple testa gli occhiali smart per iPhone

Vrvana -qui il sito ufficiale– ha messo a punto il visore a Realtà Aumentata che vedete in cima al post; si chiama Totem e non è ancora stato ufficialmente rilasciato.

È diverso dai prodotti simili perché fonde assieme tecnologie di realtà aumentata e realtà virtuale in un solo dispositivo in modo innovativo: in pratica, si ha la creazione di realtà virtuale su lenti che mostrano il mondo reale.

Tuttavia a differenza di Microsoft Hololens, che proietta le immagini su display trasparenti in grado di mostrare la realtà circostante, il meccanismo messo a punto da Vrvana funziona mostrando le immagini catturate dalle telecamere sui display OLED integrati a 1440p.

Le telecamere poste sulla scocca del visore, infatti, possono tener traccia del posizionamento nell’ambiente, e delle mani dell’utente grazie ai sensori a infrarossi.

Un’acquisizione che non è stata ancora ufficialmente confermata da Apple, ma neppure smentita; e tanto riserbo è comprensibile. Conosciamo l’interesse della mela verso questo campo, ed è noto che ricerca e sviluppo sull’argomento vanno avanti da anni. Gli occhiali a cui lavora Cupertino hanno un display dedicato, un processore per l’elaborazione dati e uno speciale sistema operativo ribattezzato “rOS.” E se tutto va come previsto, il debutto è previsto per il 2020.

Ti potrebbe interessare