macOS High Sierra: non tutti potranno usare il nuovo Apple File System

Brutte notizie per gli utenti (e per chi ama trastullarsi con le Beta). Si scopre ora che non tutti gli utenti potranno utilizzare il nuovo Apple File System di macOS High Sierra: ci sono importanti limitazioni.

Brutte notizie per gli utenti (e per chi ama trastullarsi con le Beta). Non tutti potranno utilizzare il nuovo Apple File System di macOS High Sierra: ci sono importanti limitazioni.

Il giorno di iOS 11: orario d’uscita e preparare iPhone e iPad all’update

Una delle feature più interessanti della nuova versione di macOS è sicuramente APFS, acronimo di Apple File System. Un nuovo e più efficiente sistema di archiviazione dei dati che consentirà di raggiungere maggiori livelli di prestazioni e sicurezza, su tutti i dispositivi e computer della mela; già presente su iPhone e iPad, ora infatti debutterà anche sui Mac.

L’avevamo già accennato nel nostro approfondimento su APFS, ma abbiamo pensato di ribadire meglio il concetto:

Ci sono alcune limitazioni, tuttavia. I dischi crittografati APFS non possono essere usati per l’avvio del sistema, per FileVault o per i backup di Time Machine. Non funzionano col Fusion Drive e in più distinguono tra maiuscole e minuscole nei nomi dei file.

In altre parole, potrete aggiornare a APFS soltanto sui Mac con memoria Flash integrata; se possedete un computer con hard disk o Fusion Drive, allora per voi niente APFS, almeno in questa prima fase. È possibile comunque che le cose cambino più in là, una volta messi a punto bug e contropartite.

E se avete già installato una Beta di macOS High Sierra, e avete aggiornato a AFSP il vostro hard disk o Fusion Drive (la Beta lo consentiva), allora siete nei guai. Prima dell’aggiornamento alla Build definitiva, dovrete migrare nuovamente a HFS+ seguendo una complicata sequenza di istruzioni che prevede tra le altre cose backup su Time Machine e reinstallazioni da zero.

Rispetto al vecchio File System, AFSP garantirà una migliore ottimizzazione per i dischi allo stato solido, e funzionalità completamente inedite, come le operazioni in parallelo ad alte prestazioni, la scrittura sparse e la clonazione istantanea di file e cartelle. Potrete installare macOS High Sierra il prossimo lunedì 25 settembre.

iOS 11 e macOS High Sierra: le date di disponibilità delle versioni definitive
Ti potrebbe interessare