WWDC 2017, Apple svela il nuovo macOS High Sierra

high-sierra.jpg

Dopo tutte le novità introdotte da Sierra, Apple ha finalmente presentato la nuova versione di MacOS, che punta a perfezionare quanto già migliorato lo scorso anno. La scelta del nome è ricaduta su High Sierra, pensato proprio per mantenere la continuità con la versione precedente.

Le novità partono dal browser di casa Apple, Safari, che con High Sierra diventerà il browser più veloce in circolazione. Il nuovo Safari ci permetterà di bloccare in automatico i suoni in background, permettendoci poi di riattivarli se e quando vorremo. Sul fronte della privacy, Safari integrerà un sistema intelligente contro il tracking non autorizzato della nostra navigazione.

L’applicazione Foto è stata sensibilmente migliorata, a cominciare dalla ricerca tra i nostri scatti e la gestione dei volti, sincronizzata in tutti i dispositivi. Anche la modifica delle foto è stata arricchita di nuovi strumenti per la selezione del colore e la gestione del contrasto.

L'annuncio senza dubbio più grande è l'arrivo del nuovo file system, che manda ufficialmente in pensione lo standard utilizzato negli ultimi 30 anni. Apple File System (APFS), già visto lo scorso anno, sarà sfruttato in pieno dalla nuova versione di MacOS.

La developer preview di MacOS High Sierra è disponibile a partire da oggi, mentre la beta pubblica arriverà nelle prossime settimane. Il rilascio gratuito al pubblico, invece, arriverà in autunno.

  • shares
  • Mail