Foxconn: l’alba dei Robot che producono iPhone

Si avvicina inesorabilmente il giorno in cui non serviranno più uomini per produrre iPhone. Foxconn, il principale partner asiatico di Apple, illustra un ambizioso piano di automazione industriale.

Si avvicina inesorabilmente il giorno in cui non serviranno più uomini per produrre iPhone. Foxconn, il principale partner asiatico di Apple, illustra un ambizioso piano di automazione industriale.

Foxbot, il robot che sostituirà gli operai Foxconn Foxbot, i robot di Foxconn avranno solo un ruolo di supporto con iPhone 6

Stando a quanto riporta Digitimes, Foxconn ha intenzione di automatizzare tutti i suoi impianti. Il piano si articola in 3 fasi distinte: dapprima, “verranno istituite postazioni di lavoro automatizzate e individuali, per eseguire lavori troppo pericolosi e poco popolari.” Dopodiché, si assisterà ad una graduale estensione dei compiti assegnati alle macchine. Nella terza e ultima fase, infine, saranno create non meno di 10 linee di produzione completamente automatizzate (chiamate “lights-out” cioè senza luci, nel senso che non servirà più illuminare gli impianti).

A quel punto, il numero degli esseri umani sarà ridotto al minimo necessario per produzione, logistica, test e ispezione.

E questo è niente. Foxconn sforna già circa 10.000 Foxbot all’anno, e diversi di questi serviranno ad altri scopi, per esempio medici. La stagione dell’uomo non è ancora giunta al termine, poiché “gli essere umani possiedono la flessibilità di passare rapidamente da un compito all’altro” ma è chiaro oramai che sia solo questione di tempo. L’alba del giorno dei robot è ufficialmente iniziata.

Ti potrebbe interessare