AirFoil… AirTunes reinventato!

Da qualche settimana ormai sono un fortunato utente di AirPort Express, ho impostato con molta semplicità i due portatili in mio possesso (PB 12″ e IBM T40) per accedere alla rete wireless di cui, tra l’altro, sono disponibili molte opzioni di configurazione. Ma entriamo in dettaglio sulle altre due particolarità di questo oggetto.Ho collegato ad

Da qualche settimana ormai sono un fortunato utente di AirPort Express, ho impostato con molta semplicità i due portatili in mio possesso (PB 12″ e IBM T40) per accedere alla rete wireless di cui, tra l’altro, sono disponibili molte opzioni di configurazione.
Ma entriamo in dettaglio sulle altre due particolarità di questo oggetto.

Ho collegato ad AirPort un sistema di casse JBL e la qualità dell’audio, almeno per me che non sono un purista, mi sembra molto buona anche se l’uso di AirTunes crea molte volte problemi di esecuzione dei brani.

Spesso, l’esecuzione del brano viene interrotta e sembra che l’unico modo per sbloccare la spiacevole situazione sia di riavviare AirPort, non ho ancora capito se il problema sia dovuto dal fantastico oggetto o da AirTunes e la configurazione del mio PowerBook, mi stranisce però che nessuno ne abbia mai parlato… sarà quindi una graziosa particolarità della mia configurazione.

E’ inoltre molto scomodo che non si possa (fino ad oggi) utilizzare la funzione di audio remoto con altri programmi come DVD player. AirFoil, finalmente, permette tutto questo. Selezionate il programma sorgente, gli altoparlanti remoti, e via!
Dopo un mese di utilizzo della demo, che non ha limitazioni, sono necessari 24 dollari per la licenza di utilizzo… più che meritati direi.

Per chi non lo sapesse, AirPort Express permette anche di utilizzare una stampante USB
come se fosse locale al vostro computer… geniale, tenete però in conto che non tutte le periferiche sono compatibili. Ecco una lista non ufficiale di compatibilità.

Ti potrebbe interessare