Nuovi iMac 5K, Apple elimina il Target Display

Novità in arrivo per gli iMac da 21,5 e 27 pollici: tutti i dettagli.

target-display.jpg

Aggiornamento del 19 ottobre 2015 - A cura di Rosario.

Dopo l'annuncio dei nuovi modelli di iMac con display Retina 5K, l'occhio lungo di Forbes si è accorto di un dettaglio importante: Apple ha rimosso la funzionalità Target Display, rendendola quindi inutilizzabile coi computer annunciati lo scorso 13 ottobre.

Le prove sono inappellabili, visto che direttamente dal sito ufficiale di supporto della società americana arriva una frase che suona come una sentenza:

"iMac (Retina 5K, 27-pollici, tardo 2014) e modelli successivi non possono usare come display nella modalità Target Display.”

Si trattava, per chi non dovesse saperlo, della funzionalità lanciata nel 2009 proprio per gli iMac da 27 pollici, che permetteva ai possessori di un portatile targato Apple di usare un singolo cavo Mini DisplayPort o Thunderbolt per usare l'iMac come schermo esterno. Il portatile poteva così godere di un doppio monitor col vantaggio di quello più grande, mentre l'iMac poteva continuare a funzionare in background permettendo lo switch tra l'uno e l'altro in tempi rapidissimi.

Come suggerisce la frase sopra riportata, i primi segnali della fine di Target Display sono arrivati già a fine 2014, coi primi iMac 27 pollici Retina: gli altri modelli della stessa dimensione presenti sul mercato, non-Retina, continuavano tuttavia a supportare la funzionalità. Con l'arrivo dei nuovi modelli, Target Display sembra destinato definitivamente alla pensione, a meno che le richieste degli utenti non facciano cambiare idea ad Apple per aggiornamenti futuri.

Annunciati i nuovi iMac da 21,5 pollici con display Retina 4K, mentre i 27 pollici passano al Retina 5K

apple-imac-retina-4k.png

Post originale del 13 ottobre 2015 - A cura di Rosario.

Da pochi minuti, Apple ha annunciato alcune novità per la famiglia iMac. La più importante riguarda il gruppo di personal computer da 21,5 pollici, che da questo momento sarà dotata di display Retina 4K: un aggiornamento non da poco, che renderà gli schermi dei nuovi iMac molto più brillanti rispetto a quelli precedenti con risoluzione 1080p. Secondo le cifre ufficiali, la nuova tecnologia permetterebbe agli schermi di mostrare il 25% dei colori in più.

Ma le news non finiscono qui, perché Apple andrà anche a ritoccare le specifiche hardware del modello da 21,5 pollici, dopo più di due anni: al suo interno arriveranno le CPU Broadwell di Intel, uscite dalla fase di produzione nello scorso mese di giugno. La versione più economica (con vecchio display) includerà un processore i5 dual-core da 1.6GHz dual-core i5, mentre la versione con schermo a 4K partirà da un i5 quad-core da 3.1GHz. L'aggiornamento toccherà anche la RAM: dagli 8GB di tipo 1600MHz LPDDR3 si passerà a 8GB di tipo 1867GHz LPDDR3, riconfigurabili a 16GB. Presenti infine anche due porte di tipo Thunderbolt 2.

In termini di prezzo, il modello da 21,5 pollici con display 4K costerà 1.499 dollari, mentre i vecchi con display 1080p partiranno ancora da 1.099 dollari.

iMac da 27 pollici


Le novità continuano con la fascia di iMac da 27 pollici, dove spariranno i modelli con display non Retina, permettendo così di passare agli schermi 5K: in questo caso i processori saranno gli Skylake di Intel, con configurazioni di partenza da 3.2GHz quad-core i5 fino a 4.0GHz quad-core i7. La grafica sarà gestita dal processore AMD Radeon R9, partendo con il modello M380 da 2GB di RAM fino al M296X M395X con 4GB of RAM.

Stesse novità del fratello minore per quanto riguarda RAM e porte Thunderbolt 2. Il prezzo di partenza sarà di 1.799 dollari, 200 in meno rispetto ai 1.999 dollari richiesti in precedenza per il 27 pollici con display 5K.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: