Apple vuole trasformarsi in una TV e produrre Film

Apple è a caccia di attori e registi a Cupertino. Ecco cosa si è messa in testa stavolta.

Per ovviare ai timori dell’industria dei contenuti, Apple sta pensando seriamente di iniziare a prodursi in casa programmi e film da dare in pasto agli utenti Apple TV. Lo rivela uno scoop di Variety.

Apple TV: prossima generazione a ottobre a 149$ o 199$

La mossa non è azzardata, e neppure inaudita; in tempi recente, anche Netflix si è messa in proprio, ed ecco perché a Cupertino stanno dando la caccia a attori e registi per creare divisioni di produzione per nuovi prodotti televisivi in esclusiva. La speranza è di diventare competitivi contro Hulu, Amazon e il resto della concorrenza:

Le fonti indicano che il colosso di Cupertino ha tenuto discussioni preliminari nelle ultime settimane con i dirigenti di Hollywood per saggiare il loro interesse nella produzione di contenuti di intrattenimento. L’unità che ha il compito di sondare il terreno farà riferimento a Eddy Cue, il punto di riferimento in Apple di tutto quel che ha a che fare coi contenuti, dal punto di vista delle negoziazioni coi programmi per Apple TV fino al recente ingaggio di Taylor Swift.

Apple TV, nuovo hardware in arrivo ma niente Live TV

A questo punto, non è chiaro cosa bolla in pentola, e le stesse indiscrezioni appaiono contraddittorie. Qualcuno afferma che Apple sia in procinto di acquistare format e serie TV intere, altre che invece voglia crearsi show televisivi e film a lungo termine come fa Netflix.

Una cosa è certa: per farla breve, Apple vuole tirar su l’equivalente di Apple Music rivisto e corretto per Apple TV. Il che spiegherebbe per quale ragione tutti gli ultimi rumors parlano di un servizio di streaming televisivo con la mela nel 2016; giusto il tempo di mettere su un paio di programmi di spicco con qualche nome di pregio.

Ti potrebbe interessare