Apple rischia di essere accusata di pubblicità ingannevole anche in Svezia e Regno Unito

Il problema è il mancato funzionamento del nuovo iPad con i network 4G LTE europei.


Neanche il tempo di parlarvi della notizia che in Australia Apple è stata accusata di aver diffuso pubblicità ingannevole sul nuovo iPad (con successiva offerta di Cupertino di un rimborso per i clienti), che due nuove tegole piombano sulla testa di Tim Cook (che ha da poco visitato gli stabilimenti Foxconn in Cina): sembra che Svezia e Regno Unito vogliano seguire le orme australiane.

Come riporta MacRumors (citando articoli del Wall Street Journal e di Pocket-lint), nei due paesi europei la situazione potrebbe diventare incandescente per Cupertino. Per quanto riguarda la Svezia, l’Agenzia per i consumatori (che ha, ovviamente, il compito di salvaguardare gli interessi dei consumatori in Svezia)

“sta pensando di aprire un’indagine per capire se la pubblicità di Apple relativa al nuovo iPad sia ingannevole. Marek Andersson, un avvocato che lavora all’Agenzia ha detto che la stessa Agenzia ha ricevuto molte lamentele di consumatori in merito al marketing Apple che cerca di vendere l’idea (in inglese, “touts”) che il nuovo iPad abbia la connettività 4G.”

Il problema è che in Svezia, pur essendoci – caso raro in Europa – la completa copertura 4G LTE, il nuovo iPad non funziona con i network 4G LTE. Marek Andersson ha aggiunto:

“Ci si potrebbe legittimamente chiedere se la pubblicità del nuovo iPad sia ingannevole. Il punto è capire se il fatto [che la connettività funzioni sono negli Stati Uniti e in Canada] sia sufficientemente noto nel settore marketing di Apple.”

Non è finita qui. Anche nel Regno Unito ci sono grane in arrivo per Cupertino. Seguiteci dopo il salto per saperne di più.

L’autorità inglese che regola la pubblicità, la Advertising Standars Authority (ASA), ha confermato di aver ricevuto lamentele da parte di consumatori di Sua Maestà. Una portavoce dell’ASA ha detto:

“Senza entrare nel merito, non possiamo dire se la pubblicità inglese [del nuovo iPad] possa creare qualche problema. Se ci sono lamentele da parte di qualcuno in merito a questo prodotto, si può presentare un esposto all’Autorità e noi stabiliremo se ci sia o meno un problema legale.”

Il Codice della Pubblicità del Regno Unito, ricorda Pocket-lint, prevede che la stessa non possa ingannare il consumatore, omettendo informazioni o presentandole in forma non chiara, non comprensibile o ambigua.

L’incendio rischia di allargarsi anche ad altri paesi, nei prossimi giorni ne sapremo di più.

Ti potrebbe interessare