QR code per la pagina originale

Le nano-SIM proposte da Apple, Nokia e RIM

Apple, Nokia e RIM hanno inviato all'ETSI le proprie proposte per le nuove nano-SIM

,


Apple, Nokia e RIM hanno inviato all’ETSI (European Telecommunications Standards Institute) le rispettive proposte per le cosiddette SIM 4FF (quarto fattore di forma) o più semplicemente nano-SIM che dovrebbero essere adottate nei futuri smartphone a partire dal nuovo iPhone atteso per ottobre.

L’ETSI, che dovrà decidere lo standard da adottare, ha imposto il vincolo che le nuove nano-SIM dispongano di 8 contatti e non possano accidentalmente essere inserite in uno slot per micro-SIM, lasciado libere le aziende di proporre la loro soluzione.

La proposta di Apple è la più controversa, poichè secondo Nokia non rispetterebbe il vincolo dell’ETSI, mantenendo invariate la larghezza e la disposizione dei contatti delle attuali micro-SIM e quindi potrebbe facilmente essere inserita anche nei dispositivi che utilizzano le normali SIM e micro-SIM per mezzo di un semplice adattatore.

Nei giorni scorsi c’era stata anche una presa di posizione di Nokia e RIM per il timore che Apple potesse imporre il proprio standard facendo pagare delle royalty, ma Cupertino ha deciso di offrire gratuitamente il proprio standard alle aziende che eventualmente lo adotteranno.

Le nano-SIM proposte da Apple, Nokia e RIM
Le nano-SIM proposte da Apple, Nokia e RIM
Le nano-SIM proposte da Apple, Nokia e RIM
Le nano-SIM proposte da Apple, Nokia e RIM
[via theverge]