QR code per la pagina originale

IDC: iPad ancora re, ma Kindle Fire avanza

Anche se iPad resta re incontrastato del mercato, il Kindle Fire inizia seriamente a scalfire la sua posizione. Il futuro prossimo, secondo le proiezioni, è infatti di Apple e Amazon.

,


L’ultima ricerca condotta da IDC sui dati delle consegne dei tablet nel quarto trimestre fiscale del 2011 vede Apple detenere ancora la fetta più grossa del mercato, col 54,7% di share, ma in discesa rispetto al 61,5% del trimestre precedente. Un risultato dovuto in massima parte all’erosione causata dal debutto del Kindle Fire di Amazon, col suo inavvicinabile price point di 199$ e già col 16,8% del mercato in pugno.

In generale, le consegne globali di tablet all’interno dei “canali di distribuzione” sono salite del 56% su base sequenziale toccando un totale di 28,2 milioni di unità; si tratta d’un incremento del 155% rispetto al medesimo periodo dell’anno prima.

Qui di seguito, i punti salienti della relazione di IDC:

  • Nel 2011, le consegne totali di tablet hanno raggiunto i 68,7 milioni.
  • Nel 2012, si stima che le consegne ammonteranno a 106,1 milioni, rispetto agli 87,7 milioni delle stime precedenti.
  • Apple ha consegnato 15,4 milioni di iPad nel quarto trimestre, guadagnandosi il 55% del mercato globale.
  • Amazon ha consegnato 4,7 milioni di Kindle Fire nel quarto trimestre, attestandosi al 16,8%.
  • Al terzo posto Samsung, che ha visto il proprio market share espandersi fino al 5,8%.
  • Barnes & Noble col Nook tocca invece il 3,5%.

Dal punto di vista della diffusione degli OS, invece, Android è salito al 44,6% rispetto al precedente 32,3%, per lo più grazie al Kindle e in misura minore per via di Samsung. Ciò implica che iOS e Android detengono insieme il 99,3% dell’intero mercato, seguiti dall’invisibile 0,7% di RIM; HP webOS è invece letteralmente sparito dalla circolazione nonostante le promesse. Secondo le previsioni, e al netto di eventuali coup de théâtre redmondiani, le previsioni di IDC affermano che entro il 2015 Android strapperà lo scettro del primato ad Apple, e che rafforzerà ulteriormente il proprio dominio per tutto il 2016.

Video:CyberPhone, l’iPhone 11 pro modificato col design del Teslatruck