iPhone 7 con chip wireless Intel ultraveloce nel 2016

Dell’iPhone 6s già sappiamo che sarà praticamente uguale a quella attuale, ma introdurrà una nuova opzione di colore e il Force Touch. L’iPhone 7, previsto per l’anno 2016, promette grosse novità.

Parliamo di

Sappiamo già molte cose sul prossimo iPhone 6s: i modelli saranno simili a quelli attuali, con grandezze di 4,7″ e 5,5″ e una risoluzione inalterata. Ci si aspetta che il Touch ID dell’iPhone 6s migliorerà il riconoscimento delle impronte digitali, ma le vere novità dovrebbero però arrivare sull’estetica, con nuove opzioni di colore, fra cui il rosa.

Di contro, com’è consuetudine nel modello Tic Toc, Apple apporterà numerosi cambi nella successiva generazione di iPhone, nell’iPhone 7 atteso per il 2016.

Venturebeat.com ha iniziato a pubblicare indiscrezioni su una partnership fra Apple e Intel per iPhone. Intel fornirebbe il suo nuovissimo chip Wi-Fi 7360 LTE, un modem ad alta velocità per dispositivi portatili, capace di fornire velocità di 450 megabit al secondo. L’integrazione potrebbe arrivare attraverso il processore Ax di Apple, in diretta concorrenza con Qualcomm, che ha finora fornito i modem a tutte le generazioni di iPhone.

Le voci di corridoio non smettono di ripetere che Apple e Qualcomm stanno attraversando un periodo burrascoso nella loro relazione commerciale, tant’è che Apple starebbe cercando un secondo fornitore per i componenti del suo iPhone. Il terzo incomodo sarebbe appunto Intel, forte di una lunga collaborazione con Apple nel campo dei computer Mac.

iPhone 7: un modello speciale per i paesi emergenti

L’accordo con Intel potrebbe portare ad avere un’intera linea di iPhone 7 dedicata ai mercati emergenti asiatici e dell’America Latina. I nostri colleghi di BGR parlano di una versione “speciale” dell’iPhone 7, il che non vuol necessariamente dire “low-cost”.

Ci eravamo tutti lasciati ingannare qualche tempo fa, quando l’iPhone 5c era al punto di essere presentato e tutti inneggiavano al primo dispositivo Apple economico. Apple non produce dispositivi economici perché mira ad un mercato high-end. Un’azienda che produce orologi da 11.000 euro non può assolutamente venire tacciata di essere economica.

È invece possibile che l’accordo con Intel dia vita ad una linea di iPhone adattata alle reti dei paesi emergenti, con una componentistica diversa; un iPhone “speciale” relativamente all’hardware, ma sicuramente non al prezzo.

Ti potrebbe interessare
Apple rilascia XCode 4 Preview 3
iPhone

Apple rilascia XCode 4 Preview 3

Apple ha rilasciato la terza preview di Xcode 4, l’ultima versione della suite di sviluppo per le piattaforme Mac OS e iOS. La versione 4 giungerà con una nuova interfaccia, la quale combinerà toolbar di navigazione (ricerca e visualizzazione dei contenuti) ed una Jump Bar che può essere utilizzata pr cambiare rapidamente i diversi livelli.L’azienda

Disponibile Adium 1.2.6
Software Apple

Disponibile Adium 1.2.6

Il papero per Mac continua a crescere: Adium, il client IM multiprotocollo giunge oggi alla versione 1.2.6 e porta con se alcune novità, tra le quali: upgrade a Libpurple 2.4.3 che migliora l’integrazione UTF-8 per Yahoo!, Yahoo! Japan e QQ. diminuiti i messaggi di spam ricevuti tramite Msn risolti alcuni problemi legati ad una visualizzazione

Supporto tecnico in India? Apple fa dietrofront!
iPhone

Supporto tecnico in India? Apple fa dietrofront!

Il mese scorso aveva fatto scalpore (e suscitato polemiche) l’annuncio del trasferimento del supporto tecnico telefonico di Apple dalla California all’India. Questa pratica, che si sta diffondendo da alcuni anni soprattutto tra le aziende britanniche, permette un taglio dei costi drastico garantendo però un servizio decisamente inferiore; anche colossi come Vodafone UK e addirittura le

Hacking per iPod Nano
iPod

Hacking per iPod Nano

A pochi giorni dalla sua nascita, è già disponibile un tutorial per l’hacking di iPod Nano. Attraverso alcuni procedimenti, quindi, potrete cambiare il font dei menu (ad ora solo per Windows) e le icone (per Mac). Ad esempio potrete sostituire subito l’icona di divieto che indica di non scollegare iPod (che ho sempre trovato abbastanza

A Apple proprio non piace la biografia di Steve Jobs
iPhone

A Apple proprio non piace la biografia di Steve Jobs

iCon Steve Jobs: The Greatest Second Act in the History of Business. E’ il titolo della biografia di Steve Jobs che Apple non vuole farvi leggere. Non ve la vuole far leggere al punto che è disposta a togliere tutti i libri di John Wiley dagli scaffali di tutti gli Apple Store.Nessun commento pubblico di