Risparmio energetico: conosciamo la funzione “Risparmio Energia”

Dopo aver parlato del design hardware, sempre in occasione della Giornata del Risparmio Energetico, oggi parliamo di una funzione importante di Mac Os X, “Risparmio Energia”. Sfruttandola al meglio potrete pianificare lo stato di Stop del vostro Mac evitando di sprecare corrente e, soprattutto, denaro… Innanzitutto dove la troviamo? Nel pannello “Preferenze di Sistema” che


Dopo aver parlato del design hardware, sempre in occasione della Giornata del Risparmio Energetico, oggi parliamo di una funzione importante di Mac Os X, “Risparmio Energia”. Sfruttandola al meglio potrete pianificare lo stato di Stop del vostro Mac evitando di sprecare corrente e, soprattutto, denaro…


Innanzitutto dove la troviamo? Nel pannello “Preferenze di Sistema” che trovate sul dock. Apritelo e selezionate “Risparmio Energia”, contraddistinto da un’icona a forma di lampadina. Qui avete due sottopannelli.

Risparmio energia 2
Il primo si chiama “Stop” e ci permette di decidere quando attivare questo stato di basso consumo sia per il monitor che per lo schermo. Inoltre è utile spuntare l’opzione “Metti in stop il disco rigido quando possibile”.

Risparmio energia 3
Nel pannello Opzioni abbiamo delle funzioni interessanti. “Riattiva se il modem rileva una chiamata in arrivo” è utile se ricevete fax regolarmente, ma preferite comunque lasciar “riposare” il computer tra una ricezione e l’altra. “Riattiva per l’accesso dell’amministratore del network Ethernet” si spiega da sola. Interessanti per altri motivi le funzioni “Consenti al pulsante di accensione di mettere il computer in stop” e “Riavvia automaticamente dopo una caduta di tensione”.

Sugli iBook e su alcuni modelli di PowerBook è presente anche la possibilità di ridurre la performance del processore, questo abbassa la velocità di clock per conservare energia quando non sono necessarie performance altissime.

Risparmio energia 4
Ma non finisce qui: vi addormentate spesso con il Mac acceso? Male, malissimo, soprattutto per il vostro capo. Ma potete almeno risparmiare corrente, cliccando il pulsante in basso a destra del pannello, “Programma”. Questo permette di “dire” al vostro Mac quando si deve accendere e\o quando si deve spegnere.

La soluzione migliore per programmare al meglio queste funzioni consiste nell’analizzare le proprie abitudini ed organizzarsi di conseguenza.

Ovviamente queste funzioni di Mac Os sono utili ma, come vedremo, per chi vuole fare di più esistono software di energy saving più complessi ed approfonditi. Ne parleremo prossimamente, ma prima è giusto anticiparvene una: Lights Out. Perchè? Perchè la funzione di risparmio energia di Mac Os non è perfetta e questa applicazione la sistema. A volte, infatti, si presenta la “Energy Saver Insomnia”, cioè qualche applicazione che non si vuole chiudere o qualche periferica che non permette al sistema operativo di riposare come vorrebbe. Lights Out forza la chiusura di questi processi, ed assicura l’efficienza di Risparmio Energia. Se quindi avete dei problemi potete provare a dargli un’occhiata.

Ti potrebbe interessare