Il WiFi 802.11ac di iPhone 6 Plus a confronto con iPhone 5s (Video)

Un video mostra le velocità del WiFi di un iPhone 6 Plus messo a confronto con un iPhone 5s. Il salto generazionale è evidente.

L'iPhone 6 Plus è il primo smartphone di Apple ad essere provvisto di un modulo WiFi con supporto a 802.11ac, un protocollo teoricamente tre volte più veloce rispetto al vecchio 802.11ac dei precedenti modelli. E per saggiare la bontà delle scelte ingegneristiche di Cupertino, iClarified ha messo su un video-confronto che mostra le velocità massime raggiunte da un iPhone 6 Plus e da un iPhone 5s. Il risultato è inequivocabile.

L'esperimento è stato condotto utilizzando un iPhone 6 Plus, un iPhone 5s e una base Airport Extreme, ma basta un colpo d'occhio ai numeri per rendersi conto dell'abisso prestazionale tra i due gingilli:

Entrambi i dispositivi sono stati aggiornati di fresco ad iOS 8.0 e connessi ad una AirPort Extreme Apple del 2013. Il router è stato piazzato a 1,5 metri dagli smartphone, e ognuno degli iPhone era connesso alla Airport Extreme utilizzando solo il network a 5GHz. Nessun altro dispositivo era connesso al network wireless in quel momento, e i download sono stati avviati in tempi diversi. Poi li abbiamo riuniti per creare un confronto diretto.

E se l'iPhone 6 Plus raggiungeva il picco di 278,5 Mbps, l'iPhone 5s si fermava a non più di 101,1 Mbps. Si tratta tuttavia di prestazioni raggiunte in condizioni molto particolari; nella vita di tutti i giorni le performance si assestano con ogni probabilità su valori inferiori, soprattutto se al medesimo network sono agganciati altri dispositivi più lenti (in una rete WiFi, la velocità massima raggiungibile in ogni momento è data dalla velocità massima dall'anello più debole della catena), e soprattutto se stanno occupando banda.

Per il resto, non si può che concordare con la mela: iPhone 6 e iPhone 6 Plus introducono diverse migliorie a livello di velocità bruta, e questo è vero anche quando siamo fuori di casa, magari connessi a celle LTE di ultime generazione con supporto a LTE Advanced o -fantascienza- VoLTE. Ma in entrambi i casi, per l'appunto, serve una rete all'altezza, e tutta questa recente tecnologia ha un costo. Il che ne frena un po' la diffusione.

  • shares
  • Mail