iWatch & iPhone 6, un dipendente GT conferma la copertura in Vetro Zaffiro

Un ex-dipendente GT si è lasciato scappare due parole di troppo sulle intenzioni di Apple riguardo iWatch ed iPhone 6. Si parla del mitologico Vetro Zaffiro.

Parliamo di


La vulgata corrente racconta che Apple abbia stretto accordi con GT Advanced Technologies per la copertura in Vetro Zaffiro destinata ai display di iPhone 6, e neppure tutti; pare che almeno in primo momento sarà appannaggio esclusivo del modello più costoso e performante da 5,5″. In realtà, però, né l’una né l’altra hanno mai ammesso pubblicamente lo scopo dell’alleanza, né l’hanno circoscritta al solo campo della telefonia mobile. Ecco perché, alla fin fine, iWatch riemerge sempre, soprattutto ora che un ex-dipendente della società si è lasciato scappare qualche parola di troppo.

Allo stato attuale, Apple utilizza già il Vetro Zaffiro per proteggere la lente del modulo fotocamera, e per la superficie del Touch ID; tutte “comparsate” che anticipano un ritorno da protagonista con le future generazioni; a Cupertino stanno semplicemente attendendo che la tecnologia sia in grado di sostenere i ritmi di produzione del materiale necessari a soddisfare la domanda, ma purtroppo su questo fronte le bocche restano cucite.

Ecco perché, in un simile contesto, le parole scritte da Paul Matthews, ex-product manager GT, assumono una valenza molto interessante. Matthews ha rappresentato la chiave di volta del rapporto tra Apple e GT; è l’uomo che ha convinto la mela ad abbandonare il Gorilla Glass nei dispositivi mobili. Nel suo profilo LinkedIn si legge:

Ha lavorato con GT Advanced Technology per aiutare a vendere ad Apple l’idea del vetro zaffiro come copertura per i dispositivi mobili […].
Dopo aver curato il marketing e venduto le fornaci avanzate di vetro zaffiro (ASF), ha individuato nel mercato LED indirizzato ai rivestimenti degli schermi mobili una possibile area di espansione; ha quindi condotto una campagna di marketing focalizzata e sviluppato un modello di costo in tutta la catena delle forniture che ha portato il Vetro Zaffiro sui display mobili di Apple.

Matthews ha lavorato 3 anni in GT, per poi passare a Applied Materials; e sebbene non nomini apertamente né iPhone né iWatch, è evidente che alluda a questi ultimi quando parla di “display mobili.” E la tendenza, dopo investimenti tanto imponenti, non può che estendersi ragionevolmente al numero più grande possibile di prodotti in cantiere. Sempreché la scorte e i ritmi nelle fornaci siano adeguati alle richieste di Apple, si intende, tanto più che su questo punto non esistono certezze: alcuni analisti ipotizzano addirittura che la tecnologia non sia ancora pronta per iPhone 6, e che finisca col debuttare su schermi più piccoli (tipo iWatch) o addirittura con la prossima generazione di iPhone. La verità sarà resa nota domani, alle 19:00 ora nostrana.

L’evento Apple dedicato ad iPhone 6 -e forse anche ad iWatch- si terrà martedì sera alle 19:00 in una location d’eccezione che nasconde pure un mistero. Tutti pronti per il Live di Melablog?

Ti potrebbe interessare
Apple rilascia agli sviluppatori iPhone OS 4.0 SDK beta 4
iPhone

Apple rilascia agli sviluppatori iPhone OS 4.0 SDK beta 4

Puntuale come un orologio svizzero Apple ha rilasciato agli sviluppatori la quarta beta di iPhone OS 4.0 ed il relativo SDK.Rispetto alla precedente beta 3 che aveva introdotto i widget nella dashboard delle applicazioni in multitasking, questa nuova release non sembra svelare particolari funzionalità, almeno per il momento.Per gli utenti americani arriva finalmente la possibilità

Reazioni di alcuni editori all’assenza di Flash in iPad
Applicazioni iPad iPad

Reazioni di alcuni editori all’assenza di Flash in iPad

Un buon numero di editori hanno reagito commentando le critiche di Steve Jobs contro la tecnologia Flash. Il CEO di Apple aveva comparato la mancanza di Flash per iPad alla decisione di eliminare il lettore di floppy disk dagli iMac. La tecnologia era stata anche etichettata come insicura e “divoratrice di CPU”, sebbene convertire materiale

iPod touch: più veloce e fino a 64 GB
iPod touch

iPod touch: più veloce e fino a 64 GB

Sono stati smentiti i numerosi rumors che prevedevano la fotocamera per i nuovi iPod: l’aggiornamento dell’iPod touch ricorda molto da vicino l’arrivo dell’iPhone 3GS.Come è già successo per il telefono Apple infatti, anche l’iPod touch mantiene lo stesso design della generazione precedente ed è dotato di un hardware più potente che consente l’esecuzione di OpenGL

“#1 In Customer Experience”, il nuovo spot online di Apple
iPhone

“#1 In Customer Experience”, il nuovo spot online di Apple

Quest’oggi sulla homepage del NY Times è apparso un nuovo capitolo della campagna banner di Apple incentrato sulla soddisfazione degli acquirenti Mac. A differenza dei precedenti spot online, in quest’ultimo, intitolato “#1 In Customer Experience”, Apple posiziona in 3 parti della homepage il proprio banner. L’header è occupato dal grafico che mostra un’indagine relativa al