iPhone 6, confermato il supporto a LTE-Advanced

L’iPhone 6 sarà equipaggiato con un chip in grado di supportare LTE-Advanced, e in più avrà ben 1 GB di RAM; e già che ci siamo, vi mostriamo anche le foto di un modello con 16 GB di storage.

Parliamo di


I pezzi del mosaico combaciano perfettamente, e a mano a mano che ci avviciniamo al 9 settembre, si arricchiscono anche di elementi tecnici che suonano come conferme. Feld & Volk, il noto rivenditore russo che propone speciali versioni di iPhone modificate con materiali di lusso, ha pubblicato nuove immagini ad alta risoluzione che avvalorano i rumors sei giorni scorsi, secondo cui iPhone 6 avrà un modem LTE Qualcomm MDM9625 e 1 GB di RAM. E nel mentre, emerge anche la fotografia di una scheda logica con 16 GB di storage, e questa non è una buona notizia. Ma cominciamo dal principio.

Leggi anche: iPhone 6, ulteriori conferme del NFC sui modelli da 4,7″ e 5,5″

Innanzitutto, e benché parzialmente offuscati, i codici stampati sui chip confermano che la prossima generazione di telefoni Apple adotterà un modem Qualcomm MDM9625M con supporto a LTE-Advanced. Grazie a questo miglioramento tecnologico, il telefono sarà capace di raggiungere i 150 MBPS massimi teorici, anche a temperature proibitive. In ogni caso, si tratta di un bel passo in avanti rispetto ai 100 MBPS garantiti dal modem di categoria 3 MDM9615 presente in iPhone 5s e iPhone 5c, a patto ovviamente di avere una rete mobile che li supporti, il che non è affatto scontato nel nostro paese.

Il processore A8 presente nell’assemblato, invece, dà sfoggio di un chip di LPDDR3 RAM da 1 GB prodotta da Hynix; lo confermano le scrittine in piccolo, in cui si distingue un “8” in ottava posizione, sinonimo per l’appunto di 1 GB di spazio; il codice “B” invece avrebbe significato che eravamo in presenza di un modulo da 2 GB.

Ma nelle ultime immagini rilasciate da Feld & Volk e Sonny Dickson c’è un’ultima perla; oltre al chip NFC che verrà utilizzato per il nuovo servizio di pagamenti in mobilità, si intravede perfettamente il modulo dedicato allo storage flash; in questo caso, il sistema di codifica interno di Toshiba stabilisce che il “7” in “THGBX3G7D 2KLFOC” sottintenda una capienza di 16 GB, il che sfortunatamente significa anche che Apple non ha alcuna intenzione di rimuovere questa opzione di storage dal catalogo. Secondo i rumors, infatti, i 16GB sarebbero scomparsi per lasciare spazio alla tripletta 32 GB, 64 GB e 128 GB, ma evidentemente non è così che stanno le cose.

Qui di seguito trovate una Gallery con tutte le immagini usate per le analisi. Buona visione

Approfondisci: Apple, alleanza con Visa, MasterCard e American Express per iPhone 6

iPhone 6 Scheda Logica (16GB)

Guarda la galleria: iPhone 6 Scheda Logica (16GB)

Ti potrebbe interessare
iTunes Store integrato in Safari?
App Store iTunes Store

iTunes Store integrato in Safari?

Diciamolo subito: il rumor in questione va preso con le pinze, ma l’idea gode di un certo fascino. Stando alle affermazioni di Three Guys and a Podcast, Apple avrebbe l’intenzione di integrare il suo store digitale in Safari e creare così un’unica, grande (e pesantissima) applicazione.L’intuizione non è affatto peregrina: l’iTunes Store piace agli utenti

iAd: indiscrezioni su costi e caratteristiche
iPhone

iAd: indiscrezioni su costi e caratteristiche

Un interessante articolo del Wall Street Journal apre uno spiraglio su costi e meccanismi previsti da Apple con iAd, la nuova piattaforma pubblicitaria mobile con la mela sopra, nata dall’acquisizione di Quattro Wireless. Un business che, nel solo momento del lancio, vale già una valanga di soldi.La qualità c’è e si paga, sembrano dire a

Apple Event iPhone OS 4.0: Domande e risposte
iPod touch

Apple Event iPhone OS 4.0: Domande e risposte

Al termine dell’evento di presentazione del nuovo iPhone OS 4.0, Phil Schiller, Steve Jobs e Scott Forstall hanno risposto ad una serie di domande. Di seguito vi riportiamo la traduzione dei botta e risposta del management Apple con i giornalisti, raccogliendo le domande per argomento. Esemplare come al solito la sintesi e l’ironia di Jobs.iPadD:

I primi problemi della Mini DisplayPort
iPhone

I primi problemi della Mini DisplayPort

E’ evidente che DisplayPort non stia creando qualche grattacapo solo agli ingegneri di Cupertino ma anche agli utenti, tant’è che l’adattatore Mini DisplayPort/Dual-Link DVI disponibile finalmente sullo store online restituisce evidenti problemi di distorsione delle immagini.Secondo le testimonianze (ad esempio questa discussione sul Supporto Apple, oppure quest’altra), collegando i propri portatili a un monitor Dell

Disponibile online il seminario su iWork’08 per il mondo business
Software Apple Tutorial

Disponibile online il seminario su iWork’08 per il mondo business

E’ disponibile online il seminario dedicato alla scoperta della suite iWork per l’utilizzo in ambienti business.Il video si avvale della collaborazione di Rebecca Breitenkamp, la responsabile finanziaria di una società di biotecnologie, che mostra l’utilizzo pratico di Pages, Numbers e Keynote nella normale attività lavorativa del suo istituto.Il video, della durata di circa 30 minuti,