Amazon Cloud Drive permette lo streaming dei brani su iOS


Mesi e mesi di indiscrezioni, speculazioni, elucubrazioni per poi scoprire che i tanto attesi servizi cloud per iOS sono già disponibili gratuitamente, ma ad offrirli non è Apple, bensì Amazon che pochi giorni fa ha lanciato il nuovo servizio Cloud Drive, un disco virtuale gratuito da 5 GB, ampliabile con ulteriori 15 GB acquistando un album musicale.

Cloud Drive dispone di quattro cartelle preconfigurate chiamate Documents, Music, Pictures e Videos. La cosa interessante è che tutti i brani caricati attraverso l'interfaccia web nella cartella Music possono immediatamente essere ascoltati in streaming direttamente dal browser grazie all'applicazione Amazon Cloud Player realizzata in Flash.

Chiaramente non è possibile avviare il Cloud Player da un dispositivo iOS e non è nemmeno disponibile un'applicazione analoga all'Amazon MP3 realizzata per i dispositivi Android, ma la soluzione è piuttosto semplice, basta selezionare la checkbox del brano interessato e premere il bottone download per far partire immediatamente la riproduzione in streaming attraverso il player integrato in Safari. La cosa interessante è che la stessa procedura funziona perfettamente anche con i video.

Fatta questa interessante scoperta prendiamo un po' di fiato e fermiamoci un attimo a riflettere. Lo slogan di Amazon recita:

Comprala dove vuoi, suonala dove vuoi e tieni tutta la tua musica in un unico posto.

Il sistema funziona, qualsiasi sia la provenienza del file mp3, e senza che Amazon abbia stretto accordi specifici con le case discografiche, come invece pare stia facendo Apple, tanto che Sony Music sembra non abbia gradito molto l'uscita di Cloud Drive. Come reagirà Apple di fronte a questa sfida ?

[via tuaw]

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: