Apple brevetta la tastiera tattile senza tasti

Un nuovo brevetto scovato da PatentlyApple descrive una fantascientifica tastiera virtuale in grado di restituire sensazioni tattili molto convincenti, create grazie ad un complicato gioco di feedback e vibrazioni.I sistemi a feedback tattile prevedono una superficie sensibile al tocco e degli attuatori sottostanti collegati meccanicamente ad essa che si occupano di fornire risposte adeguate quando


Un nuovo brevetto scovato da PatentlyApple descrive una fantascientifica tastiera virtuale in grado di restituire sensazioni tattili molto convincenti, create grazie ad un complicato gioco di feedback e vibrazioni.

I sistemi a feedback tattile prevedono una superficie sensibile al tocco e degli attuatori sottostanti collegati meccanicamente ad essa che si occupano di fornire risposte adeguate quando vengono sollecitati; il tutto gestito a sua volta da una componente che interpreta i segnali e crea l’illusione di una tastiera fisica. Al crescere del numero di attuatori (e alla loro miniaturizzazione, ovviamente) aumenta anche la granularità della sensazione tattile ma non la sua precisione: il problema tipico di queste tecnologie, infatti, è che ogni vibrazione creata dagli attuatori si propaga sull’intera superficie, e non resta vincolata al solo punto di contatto. Un fenomeno comune noto coi termini di “vibratory crosstalk” o “tactile crosstalk.”

Per risolvere il problema, gli ingegnosi ingegneri di Cupertino hanno introdotto un meccanismo che non soltanto crea la vibrazione sotto al dito, ma che la smorza tutta attorno con interferenze distruttive della forma d’onda, riducendo così l’effetto di “vibratory crosstalk.” Il bello di questa soluzione, secondo Apple, è la sua scalabilità: può infatti essere applicata tanto a superfici ampie come una tastiera che a quelle più risicate di uno smartphone.

Ti potrebbe interessare
iPhone con apertura a flip: in Cina ce l’hanno già
iPhone

iPhone con apertura a flip: in Cina ce l’hanno già

Si chiama iPhone V126 clamshell ed è venduto a 680 Yuan (circa 100$) in Cina. Più che di un vero e proprio clone di iPhone, in questo caso occorrerebbe parlare di reinterpretazione dell’intero design e delle tecnologie: apertura a flip, aspetto metal-brushed, videocamera integrata, 256MB di memoria più slot per card di memoria.Altri dettagli tecnici: