App Store, migliora la ricerca delle app grazie alla correzione errori

Una nuova funzionalità implementata negli Apple Store rende le ricerche ancora più efficaci. Ecco come.

Vi sarà capitato sicuramente in più di un’occasione che una ricerca sull’App Store abbia restituito pressoché zero risultati, e spesso ciò è riconducibile ad un refuso nell’immissione del testo. Presto, però, le cose cambieranno, e il bazaar del software di Cupertino sarà più intelligente, capace di intuire quel che vogliamo anche in presenza di errori di digitazione.

La novità è già funzionante sulla localizzazione statunitense dello store, ed è stata individuata qualche ora fa da TechCrunch:

Le fonti vicine alla faccenda ci confermano che questi cambiamenti nel motore di ricerca dell’App Store sono entrati in funzione qualche settimana fa.
I miglioramenti potrebbero portare ad un aumento del numero di download delle app per gli sviluppatori coinvolti, in particolare quelli con titoli lunghi o difficili da ricordare […].

E in effetti, per rendersi conto della novità, è sufficiente dare un’occhiata al grafico che trovate in cima al post e che riporta una serie di query con ortografia errata, creato da SearchMan. Nella prima colonna trovate i risultati elencati dal motore di ricerca dell’App Store prima del 17 marzo, mente nella seconda quelli attuali. E la differenza in qualche caso è notevole: per esempio, con “hotwls” al posto di “hotels” si passa all’improvviso da zero a 2.200 risultati.

Ad ogni buon conto, i nuovi algoritmi non difettano di zone d’ombra e problemi di gioventù. Ad esempio, la situazione è peggiorata coltermine “shopin” in luogo di “shopping,” calato da 8.231 risultati ad appena 2.200. Certo, poi occorrerà anche valutare la pertinenza caso per caso, ma il dato è significativo.

È da un po’ che a Cupertino si lavora per migliorare l’esperienza utente su App Store, ed è in quest’ottica che vanno inquadrati l’acquisizione di Chomp, e le recenti modifiche praticate sui meccanismi che regolano le classifiche su App Store.

Ti potrebbe interessare