QR code per la pagina originale

Parallels Desktop 5: più potenza, più velocità e più integrazione

,

Il celebre software di virtualizzazione per Mac è stato aggiornato alla quinta versione con diverse interessanti novità. Oltre al supporto di Windows 7, la caratteristica più importante è senza dubbio quella delle performance: il nuovo software è mediamente più veloce del 14%-20% rispetto alla precedente versione. Il sistema è in grado di sfruttare la tecnologia Intel VT-x2, fiore all’occhiello dei nuovi processori di Santa Clara. Il supporto a Shader Model 3 ed OpenGL 2.1 garantisce prestazioni grafiche eccellenti, unitamente alla possibilità di utilizzare 256Mb di RAM video.

Anche sul fronte dell’interfaccia i passi in avanti sono notevoli. La nuova modalità MacLook consente di trasformare l’interfaccia delle applicazioni Windows in stile OS X, mentre la modalità Crystal permette all’utente di nascondere Windows utilizzando le applicazioni direttamente dalla Dock. E’ stato implementato anche il supporto alle gesture con interfaccia multi-touch (anche quelle a 4 dita) ed estesa la funzionalità di Copia&Incolla (inter-OS) anche alle immagini ed al testo formattato.

SmartMount è la tecnologia che consente di montare volumi simultaneamente sui due sistemi operativi (OS X ed il guest) mentre SmartGuard permette di pianificare backup automatici ed incrementali delle macchine virtuali. Degna di nota è anche la tecnologia Parallels Compressor grazie alla quale è possibile ottimizzare il consumo di spazio fisico della macchina virtuale in maniera completamente automatica.

Quelle citate, sono solo alcune delle novità introdotte con la nuova versione; la lista completa è disponibile attraverso questa pagina. Parallels Desktop 5 è acquistabile ad un prezzo di € 79,99 in singola licenza oppure € 49,99 per tutti gli utenti interessati all’aggiornamento.

[Via MacNN | MacNotes.de]

Video:CyberPhone, l’iPhone 11 pro modificato col design del Teslatruck