Windows 7 su BootCamp entro la fine dell’anno

Ora che Windows 7 è ufficialmente disponibile (e, a proposito, qui sopra potete godervi uno degli spot Microsoft da 7 secondi dedicati all’argomento. Déjà vu?), Apple ha fatto sapere con una nota tecnica che entro la fine dell’anno BootCamp farà sfoggio del supporto a Windows 7 nelle versioni Home Premium, Professional e Business. Il sistema

Ora che Windows 7 è ufficialmente disponibile (e, a proposito, qui sopra potete godervi uno degli spot Microsoft da 7 secondi dedicati all’argomento. Déjà vu?), Apple ha fatto sapere con una nota tecnica che entro la fine dell’anno BootCamp farà sfoggio del supporto a Windows 7 nelle versioni Home Premium, Professional e Business.

Il sistema previsto da Apple per semplificare l’installazione degli OS Microsoft sui Mac con processore Intel sarà presto aggiornato, e comprenderà un nuovo set di driver specifici. Tuttavia, la procedura non è supportata allo stesso modo su tutti i Mac Intel. Restano esclusi:

  • Mac (17″, inizio 2006)
  • iMac (17″, fine 2006)
  • iMac (20″, inizio 2006)
  • iMac (20″, fine 2006)
  • MacBook Pro (15″, inizio 2006)
  • MacBook Pro (17″, fine 2006)
  • MacBook Pro (15″, fine 2006)
  • MacBook Pro (17″, inizio 2006)
  • Mac Pro (metà 2006, Intel Xeon Dual-core 2.66GHz oppure 3GHz)

Ovviamente, l’assenza di ufficialità non implica l’effettiva impossibilità di procedere con l’installazione. Tant’è che già adesso, infatti, un certo numero di utenti ha già installato Windows 7 su Mac senza grossi problemi. Se qualcuno volesse anticipare i tempi e cimentarsi nell’impresa, sul Web esistono già diverse guide, come questa, altrimenti, c’è sempre la cara, vecchia virtualizzazione.

[Via Engadget]

Ti potrebbe interessare