iPhone 14: la connettività satellitare c'è ma non verrà usata

iPhone 14 dovrebbe includere funzioni satellitari, ma Apple potrebbe decidere di tenerle latenti perché non trova partner per sfruttarle.
iPhone 14 dovrebbe includere funzioni satellitari, ma Apple potrebbe decidere di tenerle latenti perché non trova partner per sfruttarle.

Stando alle fonti dell’industria, iPhone 14 includerà funzioni di connettività satellitare che tuttavia resteranno disabilitate nella maggior parte dei Paesi. Apple infatti non riuscirebbe a trovare partner da affiancare al progetto.

Secondo Ming Chi-Kuo, iPhone 14 dovrebbe includere un qualche tipo di supporto hardware per le telecomunicazioni satellitari; tuttavia, “la loro implementazione dipende se Apple e gli operatori troveranno un accordo.” In altre parole, un modello di business condiviso.

Ma è una cosa “difficile da prevedere” dunque non fateci la bocca. Di iPhone satellitare si parla sin dai tempi di iPhone 5, ed è per questo che francamente ci crediamo poco. E a questo aggiungiamo pure che gli analisti vaticinavano funzionalità satellitari LEO pure per iPhone 13, e si è visto com’è andata a finire.

LEO è un acronimo che sta per “low Earth orbit” cioè orbita terrestre bassa e ai riferisce ad una costellazione di satelliti che orbitano attorno alla Terra ad altitudine compresa tra 300 e 1.000 km. In base alle indiscrezioni, si parla sia di Messaggistica Satellitare (per inviare coordinate GPS e altri dati importanti quando non c’è copertura cellulare in situazioni di emergenza) che di Reportistica Incidenti (fornisce informazioni quali la posizione dell’utente e i suoi dati medici in modo automatico, per esempio quando registra una caduta improvvisa o un incidente stradale).

Sappiamo che le telecomunicazioni satellitari sono allo studio da anni nei laboratori di Cupertino, ma da qui a passare ad una implementazione concreta, ne passa.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti