Apple Pay Later: come funziona il servizio per dilazionare i pagamenti

Apple ha appena lanciato Apple Pay Later, un servizio gratuito che permette di dilazionare gli acquisti in comode rate a interessi zero: ecco come funziona.
Apple ha appena lanciato Apple Pay Later, un servizio gratuito che permette di dilazionare gli acquisti in comode rate a interessi zero: ecco come funziona.

Con un comunicato diramato in queste ore, Apple ha lanciato ufficialmente Apple Pay Later, un nuovo servizio che permette di dividere i pagamenti con iPhone, iPad e Mac in 4 comode rate a interessi zero e senza brutte sorprese. Ecco come funziona.

È un vero e proprio prestito

Apple Pay Later è un nuovo servizio introdotto da Apple negli Stati Uniti che consente agli utenti di suddividere i propri acquisti in quattro pagamenti da effettuare nell’arco di sei settimane, senza interessi e senza spese. È possibile richiedere prestiti Apple Pay Later di importo compreso tra $50 e $1,000, che possono essere utilizzati per acquisti online e in-app effettuati su iPhone e iPad presso i commercianti che accettano Apple Pay.

Per iniziare a utilizzare il servizio, gli utenti possono richiedere un prestito all’interno dell’app Wallet, senza alcun impatto sul proprio credit score, e saranno sottoposti a una verifica del credito durante il processo di applicazione per garantire che siano in una buona posizione finanziaria prima di accettare il prestito. Dopo l’approvazione, gli utenti potranno utilizzare la funzione Pay Later per effettuare gli acquisti e gestire i propri prestiti direttamente dall’app Wallet.

Apple Pay Later è integrato nell’app Wallet, che consente agli utenti di visualizzare e gestire facilmente tutti i propri prestiti in un’unica posizione: niente scartoffie, niente burocrazia bancaria. Inoltre, come tutti i servizi di Cupertino, Apple Pay Later è progettato per la privacy e la sicurezza, poiché gli acquisti sono autenticati tramite Face ID o Touch ID e la cronologia delle transazioni e dei prestiti non viene mai condivisa o venduta a terzi per scopi di marketing o pubblicità.

Chiaramente, poiché è una opzione creata dalla mela, si integra con altre parti del sistema operativo. Ogni rata viene automaticamente aggiunta al calendario, e nell’app Wallet c’è traccia di tutto, aggiornato in tempo reale.

Quando Arriva in Italia?

Al momento, l’opzione è disponibile solo -su invito- negli Stati Uniti, ma poiché sembra essere slegata da Apple Card, è probabile che presto o tardi arrivi anche in Italia. Quando, tuttavia, non è ancora stato divulgato. Probabilmente dovrà passare almeno un annetto prima che si cominci a parlare di un’espansione del servizio in Europa.

È Conveniente?

Assolutamente sì, ed è paragonabile al rateo Amazon, che è a interessi zero e senza oneri di servizio; tuttavia, a differenza del portale di e-commerce, Apple Pay Later può essere attivato su qualunque prodotto e a qualunque spesa, anche un biglietto aereo o un abbonamento ai mezzi. Se passa su circuito Apple Pay, è rateizzabile.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti