Apple I all'asta, le offerte hanno già raggiunto 255.000€

Un rarissimo Apple I è finito all'asta e ha già racimolato offerte per oltre 250.000€, ma si punta a superare i 300.000€.
Un rarissimo Apple I è finito all'asta e ha già racimolato offerte per oltre 250.000€, ma si punta a superare i 300.000€.

Un rarissimo Apple I ancora perfettamente funzionante è finito all’asta da Goldin, e ha già racimolato offerte per oltre 250.000€. Anche se si punta a superare i 300.000€.

L’Apple I è il primo computer con la mela della storia. Progettato e realizzato completamente da Steve Wozniak, fu lanciato nell’aprile 1976 all’Homebrew Computer Club di Palo Alto. Le vendite iniziarono a luglio, ad un prezzo di 666,66$; il pacchetto includeva una scheda logica con processore a 1MHz e 4 KB di RAM, più un manuale di 16 pagine.

Ma eravamo ben lontani dagli All-in-one cui siamo abituati oggigiorno. Tutto il resto infatti -incluso alimentatore, tastiera e display- andava comprato a parte e pure assemblato in stile Ikea. Ecco perché quei pochi esemplari esistenti di Apple I hanno scocche e forme tanto diverse: in alcuni casi, c’è pure il case in legno.

Daniel Kottke, uno dei primi impiegati a lavorare presso Apple, ha certificato il corretto funzionamento della macchina che ha pure un cavo di ricarica, un monitor Sanyo VM-4509 e una tastiera Datanetics. Include anche una interfaccia a cassetta, l’alimentazione, i cavi di connessione e una riproduzione del manuale originale firmato da Steve Wozniak e Ronald Wayne.

Il modello all’asta è il settimo mai prodotto, e include il numero di serie scritto a mano da Steve Jobs; si tratta della primissima serie, ed è l’unico mai andato all’asta con la calligrafia dello storico iCEO. Ciò spiega il prezzo esagerato.  In totale sono stati prodotti soltanto 200 esemplari di Apple I, il che significa che i pochi attualmente reperibili sul mercato hanno prezzi da capogiro, con picchi di oltre mezzo milione di dollari.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti