Apple Pay, crescita del giro d'affari e nuovi mercati (ma non l'Italia)

Apple Pay

Buone notizie per Apple Pay, il sistema di pagamenti di Cupertino. Il giro d'affari è quintuplicato rispetto all'anno scorso, e presto sarà disponibile in tanti nuovi mercati. Ma non in Italia.

Durante la presentazione degli ultimi risultati fiscali, Tim Cook ha affermato che Apple Pay sta "crescendo ad un ritmo incredibile." Il volume delle transazioni infatti è cinque volte superiore a quello dell'anno scorso, e presto il servizio si espanderà in nuovi mercati.

Attualmente, Apple Pay è presente in USA, UK, Canada, Australia, Cina e Singapore, ed è supportato da oltre 10 milioni di esercenti. Curiosamente, però, questi numeri tanto positivi non hanno portato a aumenti significativi di fatturato: la strategia dietro ai pagamenti contact-less infatti è completamente diversa e ha a che fare con l'ecosistema nel suo complesso.

Durante il keynote, Cook ha parlato di nuovi paesi in arrivo "molto presto" senza entrare nei dettagli, ma è praticamente certo che parli di Spagna, Hong Kong, Brasile, Giappone e Francia. Qui da noi invece siamo ancora in alto mare, ed è altamente improbabile che le cose cambino per il 2016; insomma, tanto vale concentrare le preghiere per il 2017, se siamo fortunati.

  • shares
  • +1
  • Mail