Apple brevetta le SIM virtuali con NFC per iPhone 5


Da tempo si mormora che Apple stia lavorando ad una sorta di SIM card integrata per le future generazioni di iPhone, scatenando le ire degli operatori di telefonia mobile, che temono che con questa soluzione i clienti possano cambiare gestore più facilmente, se non addirittura legarsi direttamente ad Apple che fungerebbe anche da operatore virtuale.

Queste indiscrezioni trovano conferma in un recente brevetto depositato da Apple che non solo descrive l'utilizzo di una SIM virtuale, ma la lega anche ad un router NFC, che si presume possa trasformare l'iPhone in una sorta di carta di credito con la quale pagare sia gli acquisti fisici, come quelli effettuati nei negozi dotati di apposito POS NFC, sia gli acquisti virtuali, come le telefonate effettuate sulle reti dei vari operatori telefonici.

Una SIM card virtuale, integrata direttamente nei chip, permetterebbe inoltre la realizzazione di un iPhone molto sottile, privo dello slot per le Micro SIM. Non è da escludere quindi che l'iPhone 5 possa portare al debutto questa nuova tecnologia sfoggiando il design ultrasottile mostrato nei vari mockup.

[via patentlyapple]

Vota l'articolo:
3.70 su 5.00 basato su 63 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO