La guerra tra Android e Windows Phone 7 avvantaggia iPhone


Charlie Wolf, analista di Needham & Company, sostiene che l'iPhone potrebbe essere l'unico smartphone di fascia alta a sopravvivere alla guerra al ribasso che sta avendo come protagonisti i dispositivi basati su Android e Windows Phone 7.

Secondo Wolf gli smartphone basati sul nuovo sistema operativo di Microsoft stanno avendo un buon successo, nonostante non siano ancora stati diffusi dati ufficiali di vendita. La misura di questo successo è ricavata indirettamente dagli utenti attivi su Facebook tramite Windows Phone 7 che al 30 novembre ammonterebbero ad oltre 135.000 persone. Microsoft inoltre sta investendo molto per promuovere Windows Phone 7 tra i produttori di smartphone e gli sviluppatori, avendo stanziato un budget di ben 500 milioni di dollari per il marketing.

Android dal canto suo viaggia ad un ritmo di 300.000 attivazioni al giorno, forte anche dell'improvvisa implosione dei dispositivi dotati di sistema operativo Windows Mobile e del fatto che l'iPhone negli Stati Uniti è disponibile solo per le reti AT&T, un monopolio che potrebbe presto finire con l'arrivo di una versione di iPhone compatibile anche con la più diffusa rete Verizon.

Tutta questa concorrenza fa sicuramente bene al settore ed ai clienti, ma si sta traducendo anche in una guerra di prezzi tra i dispositivi dotati di sistema operativo Android e Windows Phone 7, al punto che anche in Italia sono in commercio smartphone Android a soli 99 €, con una notevole riduzione dei margini di profitto per i produttori.

Apple invece rimane fuori da questa mischia seguendo lo stesso modello di business adottato per i Mac, prodotti premium che si distinguono dalla concorrenza. L'iPhone rimarrebbe quindi l'unico vero smartphone di fascia alta continuando ad offrire ampi margini di profitto ad Apple.

[via tuaw]

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: