macOS Big Sur: un bug fa registrare lo schermo in segreto

Una falla in macOS Big Sur consentirebbe a un malintenzionato di scattare screenshot all’insaputa dell’utente. Ecco come risolvere.

All’interno di macOS Big Sur è stata scovata una vulnerabilità zero-day (cioè non ancora sfruttata dagli hacker) che potrebbe consentire a un malintenzionato di registrare screenshot della schermata del vostro Mac a vostra insaputa. Per fortuna, Apple è a conoscenza della cosa, e una soluzione è già disponibile.

Screenshot Rubati

La segnalazione è stata fatta da Jamf, una società che crea strumenti per la gestione dei dispostivi mobili. “Una vulnerabilità zero-day consente di eludere le protezioni TCC di Apple di protezione della privacy” si legge nel comunicato. “Facendo leva sulle applicazioni installate col giusto set di permessi, un malintenzionato può cavalcare ‘l’app donatrice’ per mandare in esecuzione un’altra app da eseguire sui dispositivi delle vittime, senza richiedere l’approvazione dell’utente.”

Senza entrare troppo nel tecnico, quel che accade è che, sfruttando applicazioni come Zoom, un hacker potrebbe ottenere accesso completo al disco, alla registrazione schermo e ad altro, senza che l’utente ne venga informato.

La buona notizia è che, ad oggi, non risultano violazioni a causa di questa vulnerabilità. L’altra buona novella è che c’è già una soluzione per blindare il Mac, ed è alla portata di chiunque.

Proteggere il Mac

macOS Big Sur 11.4

L’ultimo aggiornamento reso disponibile da Apple, macOS Big Sur 11.4, risolve definitivamente il problema, e in più “aggiunge gli abbonamenti e i canali di Apple Podcasts.” Nel changelog si legge:

Podcast

  • Possibilità di acquistare abbonamenti mensili o annuali ad Apple Podcasts.
  • I canali raggruppano in raccolte i podcast dei diversi autori.

Questa versione risolve anche i seguenti problemi:

  • I segnalibri di Safari potevano venire riordinati o spostati in una cartella che poteva apparire nascosta.

  • Alcuni siti web potevano non essere mostrati correttamente in seguito a una riattivazione del Mac dallo stato di stop.

  • Le parole chiave potevano non essere incluse durante l’esportazione di una foto dall’app Foto.

  • Anteprima poteva non rispondere correttamente durante la ricerca nei documenti PDF.

  • MacBook Pro da 16″ poteva non rispondere correttamente giocando a Civilization VI.

Dunque, aggiornate il Mac il più presto possibile, e siete a posto. Semplice, rapido e indolore.

Ti potrebbe interessare