Chi ha un Apple Watch fa più attività fisica, secondo uno studio

Dall’Australia un interessante studio su Apple Watch e l’attività fisica di chi ne ha uno, ma ci sono dubbi sull’affidabilità dei risultati.

Apple Watch viene pubblicizzato in diversi modi, anche come un dispositivo che – grazie alle sue funzioni – può invogliare le persone a svolgere attività fisica, a condurre una vita più attiva. Questo preciso aspetto, molto spesso sottolineato da Apple, è stato confermato da una società australiana che si occupa di assicurazioni sanitarie.

Stando al report di AIA Australia, l’attività fisica è aumentata del 51% dal 2019 al 2020 tra gli utenti over 50 che hanno utilizzato un Apple Watch. Ciò che sorprende è che, considerando tutte le fasce d’età, l’incremento totale è del 35%.

AIA Australia Apple Watch

Lo studio di AIA Australia si concentra sullo smartwatch di Apple per un motivo. La società ha lanciato un programma chiamato AIA Vitality che permette ai partecipanti di pagare un Apple Watch – consegnato loro ad “iscrizione” effettuata – raggiungendo obiettivi di movimento giornalieri.

Ciò solleva dubbi sull’affidabilità dei risultati del test: queste persone hanno svolto attività fisica perché realmente interessate o per ottenere un indossabile gratuitamente?

Acquista Apple Watch Series 7 (GPS + Cellular) a 5 date da 103,80€/mese su Amazon

Mettendo da parte il fumoso report di AIA Australia, non si può negare l’utilità di alcune feature di Apple Watch dedicate al monitoraggio dell’attività fisica e della salute. Di recente una donna ha raccontato la sua esperienza e ha invitato chi è in possesso dello smartwatch Apple ad attivare le notifiche che segnalano anomalie della frequenza cardiaca, ecco perché.

Ti potrebbe interessare