QR code per la pagina originale

One to One, Apple modifica le condizioni del Trasferimento dati

Apple ha modificato le condizioni di One to One, il servizio di assistenza personalizzata in abbonamento commercializzato negli Apple Store del mondo, compresi quelli nostrani.

,

Fino a poco tempo fa, gli abbonati al servizio One to One potevano usare il loro tempo a disposizione con l’impiegato Apple per qualunque tipologia di problemi, compresa la migrazione dei dati da un Mac all’altro. D’ora in avanti, ciò è possibile ma solo entro 2 mesi dalla data di sottoscrizione del servizio:

Gli iscritti al programma One to One hanno il diritto al Trasferimento dati per un (1) Mac acquistato in un Apple Store, sull’Apple Online Store o al numero 800 554 533 se richiesti entro il primi sessanta (60) giorni dall’iscrizione inclusi eventuali rinnovi. Il servizio include il trasferimento di dati dal vecchio computer (PC o Mac) al nuovo Mac.

Una scelta nata dall’esperienza quotidiana. Evidentemente, la mela si è resa conto che una migrazione dati effettuata in ritardo è foriera di problemi e lungaggini “sia per lo staff che la esegue, sia per l’utente che sta ancora imparando a muoversi sul suo computer Mac.” Motivo per cui, hanno tagliato la testa al toro forzando l’utente ad eseguirla subito.

Inoltre, ora che il la distribuzione digitale del software attraverso il Mac App Store è una prassi consolidata, Cupertino richiede anche all’utente di tenere ben separate la sessione relativa al processo di migrazione dei dati da quelle di acquisto e installazione del software; allo scopo, è necessario prenotare un One to One specifico, oppure iscriversi ad un Personal Training o ad un Open Training.

One to One fornisce agli utenti una serie di lezioni di apprendimento sull’uso del Mac e delle tecnologie Apple, compresi App Store, iCloud e OS X. I requisiti minimi richiedono una macchina priva di virus e perfettamente funzionante con Windows XP Service Pack 3 o successivo, e con porta Ethernet attiva. Se si tratta di un Mac, invece, deve avere installato Mac OS X 10.5 o successivo e disporre di una porta Ethernet, FireWire, Thunderbolt o USB funzionante. Il costo del servizio è di 99 Euro l’anno.