Come far somigliare iTunes 11 alla versione precedente

Proprio non riesci a farti piacere il nuovo stile di iTunes 11? Ecco come farlo somigliare alla versione precedente con un paio di clic.

È normale provare un po’ di disorientamento quando l’interfaccia di un’app che usiamo tutti i giorni viene ripensata. E così molti utenti non riescono proprio a mandar giù lo stile grafico minimal del nuovo iTunes 11.

C’è chi lamenta la scomparsa della barra laterale, chi il taglio di coverflow e chi l’eliminazione della barra di stato. D’altronde come biasimare Apple? Non è possibile semplificare senza riorganizzare e tagliare qualcosa.

Evitando di pensare al downgrade con il quale si perderebbero tante utili novità, ci sono almeno un paio di operazioni che i nostalgici della vecchia interfaccia possono mettere in atto per sentirsi meno spaesati dalla nuova versione. Non si possono fare miracoli come il ripristino di coverflow ma il risultato finale è molto somigliante allo stile di iTunes 10.

La prima cosa da fare è ripristinare la barra laterale che è rimasta disponibile dal menu Vista nella Menu Bar. In alternativa è possibile attivarla -e disattivarla- digitando Comando + Opzione + S anche se la scorciatoia da tastiera non sembra funzionare, forse per un bug di gioventù.

La barra laterale si attiverà in una versione a icone colorate nello stile di iTunes 9 e funzionerà esattamente come quella delle precedenti versioni di iTunes. Il ripristino della barra laterale disattiverà automaticamente un paio di novità come l’apparizione di una slide a destra quando si spostano dei brani.

La seconda cosa da fare per “sentirsi a casa” con iTunes 11 è la riattivazione della barra di stato che mostra informazioni sulla libreria e sugli elementi selezionati. Anche in questo caso è sufficiente una visitina al menu Vista o l’utilizzo della scorciatoia da tastiera Comando + / -che stavolta funziona senza problemi.

A questo punto basta attivare la vista brani per avere davanti un iTunes 11 che ricorda molto da vicino lo stile e la struttura delle versioni precedenti.

Nessuno vieta di utilizzare la barra laterale e la barra di stato con la nuova vista Album. Il risultato è uno strano ibrido di interfacce che, personalmente, non apprezzo ma che resta comunque una scelta valida.

Da più parti si cercano modi per ripristinare l’anteprima della copertina in basso a sinistra nella barra laterale. Apple ha pensato di sostituirla con una piccolissima -soprattutto nei display retina- illustrazione posta a fianco del titolo.

L’unico modo di visualizzare una copertina album di dimensioni ragionevoli è quello di cliccare sull’illustrazione a fianco del titolo e di aprire così una nuova finestra ridimensionabile con tanto di controlli. Per il momento non si trova di meglio.

Ti potrebbe interessare
Google Editions: è in arrivo l’ebook store di Mountain View
iPhone

Google Editions: è in arrivo l’ebook store di Mountain View

Annuncio ufficiale da Mountain View. L’eBook Store chiamato Google Editions sarà online ed operativo in meno di due mesi. La concorrenza ad iPad passa per formati aperti e fruibili ovunque.Il catalogo prevederà inizialmente dai 400.000 ai 600.000 titoli, con particolare predilezione per i libri nuovi o le ristampe, e l’approccio sarà profondamente diverso da quello

Apple brevetta gli schermi 3D
iPhone

Apple brevetta gli schermi 3D

Un nuovo brevetto depositato da Apple descrive l’implementazione d’uno schermo 3D stereoscopico. Le principali differenze rispetto ai sistemi escogitati da altri competitor risiedono nel fatto che, grazie alla enorme potenza di calcolo oggi a disposizione, è possibile fare rendering e animazione in tempo reale. Inoltre, non è necessario l’uso di occhiali speciali, poiché il sistema

Site Sucker e scarico tutto il sito
Software Apple

Site Sucker e scarico tutto il sito

Site Sucker è un’applicazione per OsX in grado di scaricare automaticamente un sito web intero da internet e salvarne una copia in locale. Copia il codice HTML, i filmati, gli sfondi, le immagini, i documenti e l’audio. E’ sufficiente inserire l’indirizzo nel campo “Web URL,” premere invio e Site Sucker farà il resto.Utile per i