QR code per la pagina originale

Apple a muso duro: NBC vuole alzare i prezzi

,

Se la querelle riguardante i brani musicali era stata glissata dai vertici di Apple, l’annuncio della rottura del contratto con NBC-Universal ha scatenato una dura reazione da parte di Cupertino.
In un fiammeggiante comunicato stampa, Apple annuncia che, nella prossima stagione, non verranno venduti i contenuti video di NBC (che valgono il 30% del mercato) su iTunes Store e che i contenuti attualmente in catalogo rimarranno disponibili solo fino alla fine dell’anno.

Eddy Cue, vice president of Applications and Internet Services per Apple, ha commentato: “Siamo profondamente delusi nel vedere NBC lasciare iTunes perchè non abbiamo accettato il sostanziale aumento dei prezzi da loro preteso. Noi speriamo che tornino sui loro passi e rendano disponibile il loro catalogo alle decine di milioni di utenti di iTunes“.

Nelle tanto asciutte quanto aspre parole del manager di Cupertino si possono ritrovare i due nodi principali che hanno scatenato questa situazione, ovvero la differente visione sulle politiche dei prezzi (che NBC vorrebbe non tanto superiori in generale, ma diversificati, per sfruttare meglio i contenuti di maggiore successo) e la condizione di egemonia sul mercato di iTunes, punto di forza per Apple, fonte di preoccupazione per la major.

[via]