WWDC 2007 – Videogames ora anche su Mac

Questa forse è stata una delle notizie più importanti della serata di Steve Jobs: i videogames tornano alla grande anche su Macintosh. EA e ID, due delle case produttrici di videogames più importanti, colgono il momento favorevole di Apple e molto probabilmente il passaggio ad Intel, per annunciare che presto vedremo i titoli dei loro

Parliamo di



Questa forse è stata una delle notizie più importanti della serata di Steve Jobs: i videogames tornano alla grande anche su Macintosh. EA e ID, due delle case produttrici di videogames più importanti, colgono il momento favorevole di Apple e molto probabilmente il passaggio ad Intel, per annunciare che presto vedremo i titoli dei loro videogiochi più famosi anche su Mac.

Come ricorderete, EA era già da tempo in accordi con Apple per la produzione dei giochi per iPhone, LOST è l’ultimo di una serie (Sudoku, Tetris, Minigolf, Mahjong, Royal Solitaire).

Ora invece EA ha pronti per essere inviati ai negozi titoli del calibro di Command and Conquer 3, Battlefield 2142, Need for Speed Carbon e Harry Potter e l’Ordine della Fenice (di cui è stata mostrata una demo durante il Keynote) ed ha in programmazione Madden e Tiger Woods ’08 che verranno presentati anche per Mac sin dal loro lancio ufficiale.

Riguardo ID software, dopo la demo della strabiliante tecnologia id Tech 5 su Mac, siamo certi che non mancheranno versioni per OS X di Quake, e, trattandosi dei padri dello sparatutto in soggettiva per eccellenza, ci sarà sicuramente da divertirsi.

Il rientro trionfale dei videogiochi su piattaforma Mac sarà sicuramente una chiave del futuro successo di Apple.
La strategia di Cupertino è semplice: prima ha attirato i Win-user con BootCamp, ora tenterà anche gli accaniti videogiocatori con i titoli più venduti.

Una cosa è certa: in questi ultimi anni Apple è tornata ad essere sulla bocca di tutti grazie alle idee di Jobs e del suo staff e ciò non può far altro che giovare all’azienda e ai suoi prodotti e, di riflesso, anche a noi utenti. E pensare che era sull’orlo del fallimento…

Ti potrebbe interessare
Apple Store Australia: gli sconti del Black Friday
Accessori Apple Apple Store

Apple Store Australia: gli sconti del Black Friday

Come ogni anno, Apple festeggia il giorno del ringraziamento con il Black Friday: una giornata di sconti sull’Apple Store. Mentre siamo in attesa di conoscere gli sconti sullo Store italiano (saranno disponibili venerdì), possiamo farci un’idea di quello che ci aspetta sbirciando da chi il Black Friday è già arrivato: in Australia.Gli sconti sono compresi

Apple Store offline
Apple Store

Apple Store offline

Da qualche minuto gli Apple Store di tutto il mondo sono offline e mostrano l’ormai tradizionale post-it giallo che promette “ritorneremo presto”. È sicuramente iniziato l’aggiornamento dello store che tornerà online con i nuovi prodotti non appena sarà finito il keynote.Manca poco più di un’ora all’inizio dell’evento “Back to the Mac” e la tensione inizia

Jerry York ricoverato in condizioni critiche (Aggiornato)
iPhone

Jerry York ricoverato in condizioni critiche (Aggiornato)

Jerry York, membro del consiglio direttivo di Apple, è stato ricoverato per emorragia cerebrale a Pontiac, nel Michigan, dove vive. Le sue condizioni sono critiche, riferiscono i medici.Jerry York ha 71 anni ed è conosciuto per aver risanato, negli ultimi decenni, i bilanci di alcune compagnie, tra cui IBM e Chrysler. Jerry York è direttore

Sweet Home 3D: progettare e arredare casa
Software Apple

Sweet Home 3D: progettare e arredare casa

Sweet Home 3D è un’ottima applicazione open source disponibile per Mac OS X (ma anche per Linux e Windows) sviluppata in Java e per questo disponibile anche in versione online. Permette di progettare una abitazione definendo i muri perimetrali e la posizione di porte e finestre tramite un semplicissimo editor grafico. E’ inoltre possibile arredare