Apple brevetta il touchscreen all'incontrario


Lunedì vi avevamo riportato l'indiscrezione, prevedibilmente infondata, dell'imminente introduzione di una nuova generazione di iPod dotata di touchscreen.

AppleInsider ha scovato un nuovo brevetto depositato da Apple che descriverebbe proprio il prodotto in questione.

Ma esaminandolo un poco più a fondo, si scopre che questo documento descrive, in realtà, qualcosa di molto diverso.

E' superficie sensibile al tatto, infatti, non solo il display, ma anche il lato opposto. Per essere più chiari, applicando questa tecnologia ad un iPod standard, le zone sensibili sarebbero sia la parte anteriore, nera, che il retro, cromato.

Viene da dire: ma i designer Apple si sono forse bevuti il cervello?

A pensarci bene, però, c'è della ragione in questa follia. Il punto debole dei touchscreen è costituito dal fatto che le dita, per comandare il dispositivo, coprono almeno in parte lo schermo, limitando la visuale.

Con questo brevetto le dita possono operare, invece, anche sulla superficie opposta allo schermo, con un duplice vantaggio: la visuale è libera e si mantiene la percezione della loro posizione.

Come avrete notato, è un concetto molto piuttosto difficile da spiegare, ma riteniamo sia, invece, molto intuitivo da usare.
Mi ricorda molto l'ormai famosa click-wheel dell'iPod: spiegarne il funzionamento non è facile, ma l'utilizzo è davvero immediato.

Accadrà lo stesso anche per questo concept?

[via]

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: