Impostare la stampa remota su Mac da iPhone e iPad (gratis)

Lasciate perdere servizi ad hoc, applicazioni a pagamento e altre diavolerie. Per mandare in stampa un documento sul Mac, dovunque vi troviate nel mondo, bastano Dropbox e un banale script Automator.

Parliamo di

Lasciate perdere servizi ad hoc, applicazioni a pagamento e altre diavolerie. Per mandare in stampa un documento sul Mac da iPhone e iPad, dovunque vi troviate nel mondo, bastano Dropbox e 2 minuti con Automator.

iOS 8, guida completa alla stampa wireless da iPhone e iPad

Se avete un Mac collegato a una stampante generica, non compatibile con Airprint, purtroppo non risulterà nativamente accessibile da iPhone e iPad. Però potete usare un trucco che rende possibile la stampa da qualunque dispositivo iOS, Android o computer, anche da remoto.

È un’idea geniale che richiede pochissimo sforzo per poter essere messa su; vi basta possedere un Mac e un account Dropbox.

Impostare la Stampa da Remoto

Guarda la galleria: Stampa da iPhone & iPad, Android e altri PC

Quel che faremo sarà creare un script che controlli in automatico una determinata cartella in Dropbox, e che si occupi di mandare in stampa ogni documento che viene caricato al suo interno. Semplice e indolore.

  • Create una cartella chiamata Stampa in Dropbox
  • Aprite Automator che trovate in Applicazioni, selezionate Azioni Cartella e date Invio
  • In “Azioni cartella riceve file e cartelle aggiunti a” fate clic su Scegli cartella e selezionate la cartella Stampa appena creata in Dropbox
  • Nel campo di ricerca nella barra delle azioni a sinistra, scrive “Stampa”
  • Comparirà Stampa elementi del Finder: trascinatelo nel campo a destra
  • Selezionate la stampante di default che verrà utilizzata di volta in volta
  • Fate clic su File > Salva e assegnate un nome al comando (qualcosa tipo Stampa Dropbox)

D’ora in avanti, ogni volta che salverete un documento nella cartella Stampa di Dropbox, il Mac provvederà a stamparlo in tempo reale. E il bello è che il trucco funziona non solo da iPhone e iPad ma anche da altri Mac, computer Windows, dispositivi Linux o Android.

Ti potrebbe interessare