MacBook Pro con Touch Bar, la batteria dura meno del previsto

2016_macbook_pro_lineup.jpg

Altra grana per il nuovo portatile professionale della mela. La batteria, in qualche caso, è ben lontana dalle 10 ore di autonomia pubblicizzate.

Dopo la polemica sui prezzi, il jack cuffie mutilato, le porte USB-C dimezzate, le griglie degli speaker con funzione prettamente estetica, le noie col trackpad e i guai con la GPU ora ne è spuntata un'altra che confermiamo anche noi di Melablog: la batteria del nuovo MacBook Pro non dura affatto 10 ore come promesso da Apple.

Diversi utenti segnalano che, pur con un uso leggero, spesso non si supera le 6 ore continuative di lavoro su singola ricarica, e in qualche caso addirittura lo standby subentra dopo appena 3 ore. Una tendenza che abbiamo sperimentato anche in Redazione e che lascia esterrefatti.

Quel che notiamo è che, appena aperto, il Mac dà 9 ore di autonomia, ma basta controllare magari 20 minuti dopo per notare che la stima scende a 8 ore, se non meno; la colpa, almeno nel nostro caso, è sempre dei browser: Safari e Chrome in primis consumano perennemente tanta energia. Basta tenere aperti più tab contemporaneamente.

consumi_chrome.png

In ogni caso, il panorama è variegato; per molti altri, invece, le promesse di Cupertino sono ampiamente rispettate. Forse dipende solo dall'esperienza personale, dalle app aperte e dai servizi in esecuzione, ma c'è il timore diffuso che possa entrarci qualcosa l'abbandono delle GPU integrate Intel in favore di una scheda AMD Radeon dedicata che consuma di più. Intanto, per istinto, noi abbiamo già disattivato da 10 giorni la retroilluminazione della tastiera (quella della Touch Bar non si può modificare) e il Bluetooth: almeno, limitiamo i danni.

  • shares
  • Mail